Accordo WEEC-Università di Torino: una casa prestigiosa per la rete mondiale

Gianmaria Ajani e Mario SalomoneIl 12 luglio scorso Gianmaria Ajani, Magnifico Rettore dell’Università di Torino e Mario Salomone hanno firmato un Protocollo di intesa che istituzionalizza la collaborazione tra rete mondiale di educazione ambientale (WEEC Network, www.weecnetwork.org) e l’Ateneo, che diventa sede di alta rappresentanza del Segretariato Permanente.

La firma è avvenuta alla presenza di una delegazione WEEC rappresentativa di tre continenti (nelle foto a lato).

A curare operativamente la collaborazione per conto dell’Università sarà la Cattedra UNESCO, che già ora cura la segreteria di redazione della rivista scientifica della rete italiana WEEC (“Culture della sostenibilità”). La Cattedra è stata istituita nel 2010 presso l’Università degli Studi di Torino per promuovere un sistema integrato di ricerca, formazione, informazione e documentazione in materia di sviluppo sostenibile e gestione del territorio e per facilitare la cooperazione internazionale e la diffusione dei risultati della ricerca tra istituti di ricerca e università in Italia e nel mondo.

Torino, una delle Università più “verdi” del mondo (e una delle più antiche)
L’Università di Torino, fondata nel 1404, con i suoi oltre sei secoli di storia e più di 70.000 studenti è una delle più importanti e prestigiose università italiane. Nel 1506 vi si laureò Erasmo da Rotterdam.
Molti tra i protagonisti della vita politica italiana del Novecento si sono formati all’Università di Torino, da Gramsci a Gobetti a Togliatti, oltre a due Presidenti della Repubblica Italiana, Luigi Einaudi e Giuseppe Saragat.
L’Ateneo è anche tra i più attivi e impegnati al mondo nel campo della sostenibilità ambientale.

Secondo il GreenMetric 2016 si colloca al terzo posto in Italia e all’84° tra 500 università dei cinque continenti, con un’eccellenza in tema di consumi energetici e politiche per ridurne l’impatto: in questo indicatore, UniTo è 39ma al mondo.

Nel 2016 l’Università di Torino ha creato un “Green Office” (UniToGo), un network multidisciplinare che raggruppa professori e professoresse, ricercatori e ricercatrici, personale tecnico e amministrativo, studenti e studentesse per studiare e promuovere politiche sostenibili nelle sedi universitarie.

Parliamone ;-)