Nasce uno spazio nazionale di concertazione

Nove anni dopo le prime assisi nazionali, la rete nazionale francese dell’educazione ambientale “verso uno sviluppo sostenibile” (CFEEDD), ha riunito per la seconda volta le realtà impegnate in questo campo. La conferenza, svoltasi a Caen -Bassa Normandia- sotto il patronato del presidente Sarkozy, ha riunito quasi mille partecipanti e ha prodotto importanti documenti. Durante le assisi in Bassa Normandia, la società francese è arrivata con un percorso di “assisi territoriali” che ha coinvolto 65 assemblee decentrate portando così a un momento di sbocco di un processo partecipativo affidato direttamente agli attori locali.

Il tema delle assisi nazionali è stato approfondito in un articolo a firma del direttore della rivista .eco, l’educazione sostenibile, Mario Salomone, pubblicato nel numero di gennaio e in un post sul nostro blog, in cui vengono evidenziati tre aspetti fondamentali emersi durante la conferenza.

Pur non essendo stato presente per cause impreviste, Salomone ha potuto partecipare attivamente in video-conferenza lanciando il suo appello. «I congressi mondiali costituiscono dal 2003 il principale luogo internazionale di incontro tra tutte le parti interessate – ha sottolineato – e hanno messo in contatto tra loro, nel rispetto delle diversità culturali e linguistiche, aree culturali tra loro ancora compartimentale. Ma è necessario rafforzare il coordinamento e le sedi di confronto a livello nazionale e continentale.»

eco 5

Profilo di servizio

eco 5 has 177 posts and counting. See all posts by eco 5

Parliamone ;-)