I relatori della Summer School 2019: Donatella Porfido.

La redazione di “.eco” rilascia l’intervista della relatrice che, insieme a Isabella Zoppi, lunedì 19 Agosto accoglierà i partecipanti nell’attività di team building: la Dottoressa Donatella Porfido.

Leggi tutto

Il nuovo numero di “.eco”: diversità e natura in primo piano

In questa edizione, Pietro Greco dedica un articolo al “Manifesto della diversità e dell’uguaglianza umane” in memoria delle leggi razziali del ’38.
Ippolito Ostellino scrive sul ruolo del Manifesto per il Po, in vista delle opere di mitigazione per il cambiamento climatico; a seguire, è intervistato da Mario Salomone in merito al ruolo dell’educazione ambientale nelle aree protette.

Leggi tutto

Un bene comune da tutelare e sviluppare: la cultura dell’ambiente

Una rete di ricercatori, docenti e educatori, congressi mondiali ed eventi nazionali, tre testate non profit: questo e altro può essere sostenuto con il 5×1000. Perché cambiare si può e si deve, ma nessun cambiamento è possibile se non cambia il clima culturale e se non si rafforzano e mettono in comune le competenze dei formatori e studiosi.

Leggi tutto

2049: una cartolina da Luca Mercalli

Continua la “missione 2049” per i 30 anni di “.eco”, con Serenella Iovino, Luca Mercalli e Bianca Nardon. Questo e molto altro nel ricco numero di giugno della rivista italiana di riferimento dell’educazione per l’ambiente e la sostenibilità (EAS). Possibile ancora richiedere la prima puntata delle “cartoline dal 2049” (in omaggio abbonandosi entro il 20 giugno)

Leggi tutto

Educazione, Resilienza, Democrazia: la Rete WEEC ne discute a Cagliari

A Cagliari (6-8 giugno) si svolge la First International Conference Education and Post-Democracy, prima conferenza internazionale della rivista “Scuola democratica”. Una sessione su “Educazione, Resilienza, Democrazia” in ambito WEEC, dalla riflessione fatta nel corso della Summer school 2018, nell’officina delle idee su “Fragilità e resilienza”, e da una recensione su “.eco” al libro di Patrizia Garista.

Leggi tutto

“Chi vive in zone inquinate non sceglie l’aria che respira, gli viene imposta”. L’intervento dei Fridays for future al Clean air dialogue

“Non abbiamo più paura di reclamare il nostro futuro”, di fronte all’estinzione di massa e alla più grande emergenza climatica ed ambientale di origine antropica di sempre. I giovani di Fridays For Future Italia hanno parlato prima di tutto il Governo in apertura del summit Italia-UE (Torino, 4 e 5 giugno) sull’inquinamento atmosferico che uccide ogni giorno 219 persone in Italia (come ha ricordato il Ministro dell’ambiente Sergio Costa) e oltre 1.200 un Europa. Pubblichiamo il testo integrale dell’intervento della delegazione di Fridays For Future.

Leggi tutto

Né rassegnati né indifferenti. Storia e storie dell’educazione ambientale italiana

“.eco” annuncia l’uscita di un importante volume: 21 interviste a donne e uomini che hanno fatto e stanno facendo la storia dell’educazione ambientale italiana. Prefazione di Mario Tozzi. Una lettura indispensabile per ricordare ciò che si era dimenticato, per riflettere, per scoprire o riscoprire il prezioso contributo dato dall’educazione ambientale alla costruzione di un futuro migliore. Continua la “Missione 2049”.

Leggi tutto

La comunicazione ambientale in Italia e le sfide globali della sostenibilità

Il 5 giugno, nell’ambito del Festival internazionale di cinema ambientale, una tavola rotonda al Circolo della stampa di Torino sull’andamento dell’informazione ambientale in Italia e il suo ruolo. Comunicazione ambientale come informazione o come stimolo ad attivarsi? Partecipa anche il direttore di “.eco”

Leggi tutto

Diritto al futuro: responsabilità da condividere

Sabato 8 giugno alla Fabbrica delle “e” del Gruppo Abele, Torino, un seminario su “Diritto al futuro e responsabilità condivise. A 4 anni dalla Laudato Si”. Si parla di innovazione sociale, strategie e esperienze di economia verde di fronte al riscaldamento globale, stili di vita. La Pastorale sociale e del lavoro impegnata per comunità e parrocchie sostenibili, alla luce della “Laudato si’” di papa Francesco. Il direttore di “.eco” Mario Salomone presenta il suo libro “Giustizia sociale e ambientale”

Leggi tutto

“Green Generation”: CinemAmbiente al via

Dal 31 maggio al 5 giugno la ventiduesima edizione di CinemAmbiente Torino. Dedicata idealmente ai Fridays for future e a tutti i giovani che lottano per un ambiente migliore e contro il cambiamento climatico. Inaugurazione venerdì 31 maggio 2019 con The Human Element, di James Balog, in anteprima nazionale. Luca Mercalli farà il punto sulla situazione ambientale. 

Leggi tutto

Il concerto del trentennale di “.eco”

Martedì 21 maggio al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino  ha avuto luogo il concerto di chiusura della stagione dell’Orchestra Polledro, in onore di “.eco” e della sua “Missione 2049”. Un grosso grazie all’Orchestra Polledro e al suo Direttore Bisio!

Leggi tutto

Notte verde delle librerie per il festival dell’economia circolare

Fino al 5 giugno tra Torino, Cuneo e le Langhe (Alba, Bra, Pollenzo, Novello) la quinta edizione del festival dell’economia circolare Circonomia. Ha aperto Alessandro Gassmann con la premiazione dei Green Heores. Il 1 giugno a Alba le librerie presentano libri “Green”. Alle 18,30 alla Bookeria (Via Paruzza 8) il nostro direttore Mario Salomone presenta “Giustizia. Sociale e ambientale”. Dialoga con l’autore Isotta Carosso

Leggi tutto

Giornata mondiale della biodiversità… a rischio!

Gli ecosistemi e la loro enorme biodiversità sono a rischio: un milione di specie vegetali e animali potrebbe estinguersi nei prossimi anni. Continuiamo a dircelo, ma quando sarà il punto di non ritorno? Già ora il 75% dell’ambiente terrestre e il 66% dell’ambiente marino sono vittime di sconvolgimenti ambientali. Gli appelli di Greenpeace e WWF.

Leggi tutto

Protagonisti del concerto del trentennale. Conosciamoli meglio

Il direttore Federico Bisio, Alessandro Milani, violino e Roberto Issoglio, pianoforte: alcuni nomi dell’Orchestra Polledro, l’orchestra giovanile non profit che il 21 maggio, al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino tiene un concerto dedicato all’Europa, al Salone del Libro e ai 30 anni di “.eco”. Biglietti ridotti per lettori e simpatizzanti della nostra rivista. Juan Crisóstomo de Arriaga, Felix Mendelssohn e Louise Farrenc gli autori in programma.

Leggi tutto

.Eco compie 30 anni e festeggia..con musica!

La rivista .Eco festeggia il trentennale e lo fa in grande, con l’Orchestra Polledro di Torino

Leggi tutto

Beati gli ultimi (se avranno un po’ di spazio tra i primi). Anche nel 5×1000

La scarsa attenzione concreta degli italiani per l’ambiente (di là dei sondaggi) si manifesta anche nella scelta del 5×1000 e nelle donazioni, in cui l’ambiente figura all’ultimo posto. Eppure, dal rapporto umanità-ambiente dipende tutto: futuro, salute, lavoro, pace, giustizia sociale, biodiversità, bellezza, ecc. La situazione peggiora per chi non ha milioni di euro da investire in spot e in pagine pubblicitarie o nel marketing postale. Un modo per riequilibrare le scelte è il 5×1000 a chi dal 1989 lavora per costruire cultura ambientale e sostenere e mettere in rete la comunità italiana di pratica e ricerca in educazione ambientale. Perché indicare 02793420015 nella dichiarazione dei redditi.

Leggi tutto

I 30 anni di “.eco” festeggiati in musica

Al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino l’Orchestra giovanile Polledro dedica il suo ultimo concerto della stagione ai primi trent’anni della nostra rivista, organo della Rete WEEC Italia. Biglietto a prezzo scontato per i lettori.

Leggi tutto

La comunicazione ambientale al Salone del libro di Torino

La Federazione italiana media ambientali organizza una tavola rotonda dal tema “Come comunicare l’ambiente ai tempi di Greta Thunberg? Libri, web, televisione, spettacoli: alla ricerca di nuovi linguaggi“. Interverranno i ragazzi del Fridays for future Torino per parlare della propria esperienza. Tra i relatori, Mario Salomone, direttore di “.eco”

Leggi tutto

Cambiamenti climatici: conoscere e solidarizzare con le comunità

Didattica ma anche manutenzione del territorio. Dal 22 al 27 luglio 2019 a Prato di Resia, in provincia di Udine, un campo scuola sui cambiamenti climatici e sul loro impatto socio-ambientale, nei luoghi devastati dal ciclone Vaia. Una nuova formula per la formazione: la partecipazione al campo consente di ottenere crediti formativi.

Leggi tutto