Biodiversità: sconosciuta e sottovalutata?

Biodiversità è una parola importante, di cui però poco si sente parlare nonostante sia fortemente minacciata dalle attività antropiche (se volete approfondire potete leggere questo articolo).  Secondo L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), la biodiversità può essere definita come la ricchezza di vita sulla terra: i milioni di piante, animali e microrganismi, i geni che essi contengono, i complessi ecosistemi che essi costituiscono nella biosfera.

L’importanza della biodiversità è data dai numerosi servizi ecosistemici che è in grado di fornire e senza i quali l’uomo non potrebbe sopravvivere. Ad esempio, ci aiuta a contrastare e ridurre i cambiamenti climatici assorbendo enormi quantità di anidride carbonica che noi immettiamo nell’atmosfera bruciando i combustili fossili. Se vi piacciono le castagne, i cocomeri, le arance, i kiwi, come anche le mele, i pomodori e le zucchine, sappiate che dovete ringraziare le api e gli altri impollinatori senza i quali non avremmo numerosi alimenti; circa dipendono infatti dalla biodiversità, perfino le carote! Per non parlare delle medicine, l’acido acetilsalicitico (il principio attivo dell’aspirina) veniva ricavato sin dal XIX secolo dalla corteccia del salice bianco che cresce sulle sponde dei nostri corsi d’acqua.

Nonostante i ruoli chiavi che piante, animali e microrganismi svolgono sul nostro pianeta, la loro sopravvivenza è spesso messa a dura prova dalle nostre attività: distruzione degli habitat, inquinamento e introduzione di specie alloctone (specie che vengono importate da altre zone del mondo e che non erano presenti nel territorio di introduzione) hanno aumentato in modo esponenziale il ritmo di estinzione con gravi rischi per gli equilibri del nostro pianeta e dei servizi ecosistemici.

Proprio per aumentare la conoscenza e la consapevolezza delle persone sull’argomento, il portfolio della Lombardia si è arricchito di due importanti opuscoli di carattere divulgativo a cura della FLA (Fondazione Lombardia per l’ambiente).

Alla scoperta della biodiversità in Lombardia

Biodiversità il nostro bene prezioso” è più rigoroso ed è adatto a un pubblico eterogeneo, dai liceali in su: introduce in modo chiaro e semplice il tema della biodiversità, presentando esempi e dati; si focalizza successivamente sullo stato dell’arte in Lombardia, presentando i dati della biodiversità nella Regione, gli interventi per tutelarla. Molto interessante è la realtà dell’Osservatorio Regionale per la Biodiversità di Regione Lombardia, che ha il compito di coordinare le attività di conservazione, comunicazione e monitoraggio di biodiversità e servizi ecosistemici; per fare questo si è anche recentemente dotato di una APP di citizen science (App Biodiversità) in cui i cittadini possono inviare le loro osservazioni in modo da arricchire il database.

Così diversi, così vicini (di cui è possibile scaricare la versione PDF o richiedere la versione cartacea cliccando qui) si rivolge direttamente in apertura alle ragazze e ai ragazzi.  Una normale lezione di scienze, in classe, sarà capace di trascinare la protagonista e i suoi amici in una avventura in giro per boschi, praterie e zone umide. La storia del libretto è impreziosita da illustrazioni a mano, ben curate che accompagnano la narrazione e aiutano chi legge a vedere la ricchezza della biodiversità.

Scrive per noi

Roberto Costantino
Roberto Costantino
Laureato in Biologia dell'Ambiente dell'Università degli Studi di Torino, sto attualmente svolgendo il servizio civile presso l'Istituto per l'Ambiente e l'Educazione Scholé Futuro Onlus di Torino.

Roberto Costantino

Laureato in Biologia dell'Ambiente dell'Università degli Studi di Torino, sto attualmente svolgendo il servizio civile presso l'Istituto per l'Ambiente e l'Educazione Scholé Futuro Onlus di Torino.

Roberto Costantino has 3 posts and counting. See all posts by Roberto Costantino

Parliamone ;-)