Attenti ai pipistrelli, ma anche alle bufale (e ai virologi)

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

Tra “10 motivi per essere ottimisti” del patologo Guido Silvestri, la conferma che non c’è nessuna macchinazione dietro la pandemia. Attenti ai cialtroni, dice il medico italiano emigrato negli Usa. Ma non tutto fa ben sperare.

Leggi tutto

“Non andrà tutto bene”. Se non cambiamo paradigma

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

C’è una correlazione tra picchi di inquinamento e diffusione del Coronavirus. Farmaci, vaccini, sussidi servono nell’emergenza, ma la risposta vera deve guardare più in là, andare alle cause che provocano questa e altre minacce per la salute dell’intera umanità.

Leggi tutto

Risfogliando “.eco”: una ventata di ottimismo

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

Fiducia nel futuro e nella possibilità di ricostruire, a cominciare dall’ambiente, il dopo Coronavirus. Che di macerie ne lascerà moltissime. Una voce da Bologna. E un saluto da un amico berbero che scrive dal Marocco: “Dobbiamo unire le forze per difendere noi e la nostra amata Terra”.

Leggi tutto

Uno sprazzo di felicità nel buio

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

Ricorre il 20 marzo la Giornata internazionale della felicità (ispirata all’esperienza del Bhutan), che di fronte al dilagare della pandemia propone trenta piccole azioni di solidarietà e di speranza. “Keep Calm, Stay Wise & Be Kind” la parola d’ordine.

Leggi tutto

Tamburi di guerra, mentre scatta il coprifuoco

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

Vari interrogativi aleggiano nell’aria, rarefatta dall’emergenza. Ecco i più diffusi, tra vicinanze e distanza, tra iperconnessione e isolamento.

Leggi tutto

Riflessioni sul “dopo”. Guardare al futuro: quanto sarà di resilienza e quanto di adattamento?

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

Lezioni da trarre. Rotture da coltivare. Scenari nuovi da costruire. Si dovrà scegliere se tornare al modo di vita precedente o modificarlo adattandolo ai risultati che ha avuto su ciascuno un’esperienza mai vissuta con queste caratteristiche, vedendo anche la parte di bicchiere se non mezzo pieno, almeno un po’ pieno. La riflessione di Ugo Leone.

Leggi tutto

“Stare a casa”. In compagnia dell’inquinamento elettromagnetico. Sette consigli per difendersi

Con l’isolamento forzato dovuto alla pandemia di Covid-19 si resta molto più tempo nelle case, che sono ambienti saturi di elettrosmog. Sette consigli per ridurre i rischi (stress ossidativo, danni al DNA, cancro; alterazione della barriera emato-encefalica, del sistema immunitario, del sistema riproduttivo; malattie neurodegenerative precoci).

Leggi tutto

Fare educazione ambientale anche da casa. E, perché no, anche qualche flash mob per il clima

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

Costretti all’isolamento, possiamo rimanere comunque connessi in qualche modo con l’ambiente naturale e con le sfide planetarie. Consigli e proposte per vivere un “distanziamento” sostenibile. Pensando magari anche a dei flash mob per l’ambiente, non potendo scendere in piazza ogni venerdì.

Leggi tutto

Effetto boomerang della perdita di natura. Il mondo dell’ambiente di fronte alla pandemia

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

Da varie organizzazioni arrivano documenti e dati sul rapporto tra fragilità e vulnerabilità della società nata dall’Antropocene e l’impatto umano sugli equilibri del Pianeta. “La Natura è il nostro antivirus”. Materiali da WWF, ASVIS, Nimbus, Lipu, ISDE, Legambiente e Amici della Terra. Ma sul Terzo settore incombe un grave rischio.

Leggi tutto

La lotta alla pandemia fa rima con ecologia. Nessuna tregua alle pandemie se continua il disastro ambientale.

Crescono le conferme sul rapporto Coronavirus-crisi ecologica e salute-ambiente. per salvarci dal Covid-19 dobbiamo salvare gli equilibri del Pianeta. La battaglia per il clima è una battaglia innanzitutto per il genere umano. La riposta alla domanda che molti si stanno ponendo (“Perché?) in alcuni articoli. Vediamo insieme cosa scrivono, ad esempio, Avvenire, Famiglia cristiana, il Manifesto e Le Monde diplomatique.

Leggi tutto

Solidarietà… ambientale. Restiamo connessi con la crisi ecologica

Noi mettiamo on line gratuitamente riviste e approfondimenti, ma ti chiediamo di rinnovare ora l’abbonamento per tutto l’anno. In questo momento eccezionale emerge anche la centralità della giustizia sociale e ambientale. Diamole più voce insieme.

Leggi tutto

“Il vero antivirus che abbiamo a disposizione è la conservazione della natura”. In questo contesto, infatti, le malattie-pandemie sono solo destinate a crescere.

Mario Tozzi su “La Stampa” spiega: è devastando le foreste che nascono le pandemie. Così gli animali con i virus invadono le città. Tutte le epidemie hanno avuto lo stesso percorso: il rispetto della natura unica cura. A spingerci verso una “gigantesca riconversione ambientale delle attività produttive che comporti zero consumo di suolo e limitato consumo di risorse – osserva Tozzi – , oggi è soprattutto la salvaguardia della salute umana e dei viventi”.

Leggi tutto

Coronavirus: gratis un instant book su cosa è successo

Coronavirus: un instant book per ripercorrere gli eventi delle ultime settimane. «Se il buio è pesto, anche una piccola luce può servire». In Effetto farfalla, uno dei tanti strumenti della rete italiana WEEC di educazione ambientale, la ricostruzione delle settimane che stiamo vivendo, dal primo weekend di paura alla dichiarazione della pandemia. E anche i molti gravi interrogativi sulle criticità che la crisi del Covid-19 ha messo a nudo e soprattutto su cosa succederà e cosa bisognerà fare “dopo”. Il nostro DOSSIER CORONAVIRUS si arricchisce.

Leggi tutto

Gratis online .ECO di marzo, libri e migliaia di pagine di cultura ambientale

Il numero di marzo di .ECO gratis on line, insieme a libri, centinaia di articoli e saggi scientifici e dossier monografici, per oltre 10.000 pagine. L’emergenza Coronavirus richiede più cultura e consapevolezza ambientale. Il contributo dell’educazione ambientale a una società più resiliente. Un invito comunque ad abbonarsi, come solidarietà verso le indispensabili voci dell’educazione ambientale italiana.

Leggi tutto

Salviamo il nostro sistema immunitario

Dibattito sulla emergenza Coronavirus. L’epidemia, sostiene un ricercatore americano, può essere stata aggravata anche dalle radiazioni wireless che cresceranno con il 5G. La tecno-scienza crea condizioni sociali e ricadute sulla salute che nessuno valuta e mancano capacità di previsione e principio di precauzione.

Leggi tutto

COVID-19: ATTENZIONE ALL’EMERGENZA ISTRUZIONE, DICE L’UNESCO

Scuole e università chiuse in 39 paesi in Asia, Europa, Medio Oriente, Nord e Sud America, quasi un miliardo di bambini e di giovani a casa o a rischio di starci (dati dell’11 marzo). Gravi conseguenze, avverte l’UNESCO, per ragazzi e ragazze, con elevati costi sociali ed economici. L’UNESCO mobilita i ministri dell’istruzione e crea una task force per fronteggiare l’emergenza educativa e pubblica una guida a piattaforme e siti per l’e-learning.

Leggi tutto

Coronavirus e educazione ambientale: apriamo il dibattito

Anche l’educazione ambientale è in quarantena. Situazione, proposte, prospettive della vasta comunità italiana dell’educazione ambientale. Qual è l’impatto dell’emergenza Covid-19 sulle attività? E come l’educazione ambientale può contribuire ad affrontare questa e altre crisi? Parliamone su questo sito e sui prossimi numeri di “.eco”.

Leggi tutto

Coronavirus, clima, salute e ambiente

Ci sono molti più legami di quanti si pensi, o si dica, tra epidemia di Covid-19 e crisi ecologica globale. Riscaldamento globale, stili vita, degrado ambientale espongono l’umanità a gravi danni per la salute, le cui mappe corrispondono in genere a quelle dell’ingiustizia sociale e ambientale. Anche l’emergenza climatica e ambientale dovrebbe essere affrontata con misure eccezionali, che quando si vuole sono possibili, come dimostrano quelle per l’epidemia di Coronavirus.
Guida completa a ciò che abbiamo imparato (o reimparato) dall’emergenza Covid-19. Aperto il dibattito.

Leggi tutto