Educazione alla sostenibilità in festival. Anche la rete WEEC Italia aderisce e invita tutti a partecipare

Si svolge anche quest’anno a Roma l’iniziativa nazionale di Earth Day Italia sulla educazione all’ambiente e alla sostenibilità. Educatori e formatori si incontrano il 12 aprile, in programma anche un workshop della rete WEEC aperto a tutti gli interessati; il 26 giornata per universitari e ricercatori. Il 29 a Villa Borghese gli Stati generali dei Giovani per l’ambiente.

Nato nel 2017 e promosso da Earth Day Italia, il festival vede quest’anno tre principali appuntamenti, il 12, 26 e 29 aprile, cui aderisce anche la rete WEEC.

La storica sede dell’Università Link Campus nel Casale san Pio V a Roma

Si comincia il 12 aprile alle 9,30 all’università Link Campus, che ha sede nel Casale completato nel 1567, diventando la splendida residenza estiva del neoeletto Papa Pio V.
Gli ingressi sono da Via del Casale di San Pio V, 44 e Via Gregorio VII, 601.
“Come si sviluppano e acquisiscono le competenze indispensabili ai cittadini per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030? Come favorire una pedagogia trasformativa orientata all’azione? Come gli educatori potrebbero collaborare in vista di un cambiamento positivo?”: queste le domande al centro dell’incontro.

Il 12 aprile a confronto esponenti delle reti e organizzazioni di educatori più attive sul tema. E l’incontro nazionale coordinato dalla Rete WEEC Italia, cui tutti sono invitati anche in vista del Congresso Mondiale di Educazione Ambientale di Bangkok 3-7 novembre 2019

Il programma del 12 (titolo: “Educhiamoci alla Sostenibilità – Metodi e storie”) prevede, al mattino, dopo i saluti istituzionali, un nutrito gruppo di interventi da parte di esponenti delle maggiori reti italiane istituzionali e non profit di educatori ambientali, mentre in parallelo prendono il via gli Stati generali dei Giovani per l’ambiente.
Al pomeriggio (ore 14,30, aula 15) la rete WEEC Italia invita gli educatori, gli insegnanti, i ricercatori, i professionisti dell’educazione ambientale ad un momento di incontro e confronto finalizzato al consolidamento di una comunità di pratiche, anche in vista del Congresso Mondiale di Educazione Ambientale di Bangkok 3-7 novembre 2019
Sono previsti quattro gruppi di lavoro tematici orizzontali, in cui ciascun partecipante potrà mettere in comune il proprio punto di vista:
1. Scuola estiva per educatori e insegnanti (Luserna San Giovanni e Torre Pellice, 19/22 agosto): ripensare i bisogni formativi e i nuovi linguaggi dell’EAS, tra Alimentazioni culturali, Officine delle Idee, Laboratori esperienziali e Angoli di Meditazione.
2. Alzare la voce. Gli strumenti al servizio della Rete per valorizzare le esperienze e le idee dai territori: le rivista “.ECO”, “il Pianeta Azzurro”, “Culture della Sostenibilità” e il sito web Weecnetwork.it.
3. I protagonisti dell’EAS in Italia: a partire da una ricerca monografica sulle storie e le idee di chi ha costruito l’educazione ambientale a partire dagli Anni 80.
4. Local Global Connectivity: i temi e le voci di Bangkok 2019, verso la costituzione della Delegazione Italiana in Asia.

Gli appuntamenti successivi, al Villaggio per la Terra a Villa Borghese

Il festival prosegue il 26 aprile con il workshop interuniversitario al Villaggio per la Terra (Villa Borghese, Roma), dal titolo “Educhiamoci alla Sostenibilità – Community engagement e service learning”.
Il 29 aprile, infine, giornata conclusiva degli Stati generali dei Giovani al Villaggio per la Terra di Villa Borghese. Studenti dalla materna alla secondaria di 2° grado ne saranno i protagonisti. Le scuole di ogni ordine e grado possono accedere liberamente alle aree dedicate del Villaggio e partecipare agli eventi previsti dal Festival. Per partecipare le scuole potranno registrare la loro presenza attraverso il modulo “Richiesta Partecipazione” sul sito di Earth Day Italia. Il MIUR ha invitato le scuole alla massima partecipazione con una nota del Direttore Generale Giovanna Boda.

Il festival

Il festival è realizzato in collaborazione con: MIUR, MATTM, Movimento dei Focolari, Scholas Occurrentes, Alta Scuola per l’Ambiente, Link Campus University, FIDAE Federazione Istituti Attività Educative, WEEC World Enviromental Education Congress Italia, IASS Italian Association for Sustainability Science, Legambiente Scuola e Formazione, Giornalisti nell’Erba, SYDIC System Dynamics Italian Chapter, UN Network, Next Nuova Economia per Tutti, Urban Experience, Fondazione L’Albero della vita, con media partner le rivista .ECO, il Pianeta azzurro e Culture della Sostenibilità

Parliamone ;-)