Educazione ambientale: fare rete per sviluppare competenze collettive

(Milano, 17 marzo) Folto pubblico e ancor più numerosi partecipanti collegati on line grazie alla diretta video per “Tessere nuove connessioni” nellla struttura di Oxy Gen (Parco Nord Milano), la prima delle giornate dedicate ad educatori e operatori dell’educazione ambientale, grazie anche al contributo di Fondazione Cariplo sul programma di “Capacity building” per le organizzazioni ambientaliste.
Obiettivo degli incontri, che continuano a aprile, maggio e giugno, è di (ri)progettare insieme strumenti di formazione e aggiornamento e di migliorare le competenze comunicative e di “fund raising” di enti pubblici e privati attivi nell’educazione ambientale, ma anche di avvicinare a questo mondo i molti giovani che vedono nelll’educazione ambientale una occasione di lavoro.
Tessere connessioni vuol dire tessere reti e la parola “connessione” ha fatto un po’ da filo conduttore: tra pubblico e privato (OxyGen, sostenuto dalla Zambon ne è un esempio), tra discipline e oltre le discipline, tra scuola e extrascuola, tra temi da affrontare in modo olistico, tra Italia e resto del mondo, insomma e soprattutto tra “cultura e ambiente” (che è il titolo del prossimo congresso mondiale a Vancouver e di cui si è parlato molto a OxyGen).
“Conversazione e competenze collettive sono i due concetti chiave emersi dalla giornata e su cui la rete WEEC si impegna a lavorare”, ha commentato Mario Salomone, segretario generale WEEC, chiudendo i lavori. Nessuno, infatti, può fare tutto da solo: le risposte si cercano insieme e le competenze devono essere possedute complessivamente da una organizzazione, grande o piccola che sia.
Segui la rete WEEC Italia su:
Twitter: @WEECit
Facebook:  WEEC Italia – Educazione sostenibile
i prossimi incontri aa OxyGen 2

Parliamone ;-)