Entro il 10 novembre le adesioni per la Settimana di Educazione alla Sostenibilità 2020

Si terrà dal 23 al 28 novembre 2020 la Settimana di Educazione alla Sostenibilità 2020, promossa dal Comitato per l’Educazione alla sostenibilità – Agenda 2030 che ha individuato come tema chiave di quest’anno: “La salute del pianeta e la nostra salute: cosa dobbiamo fare davanti ai cambiamenti climatici e alla pandemia?”.

Sarà possibile candidare entro il 10 novembre una propria iniziativa educativa aperta e gratuita.

Possono aderire alla Settimana UNESCO CNES – Agenda 2030 tutti gli enti e le organizzazioni impegnate a diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile (istituzioni, enti locali, scuole, università, parchi, imprese, cooperative). Le eventuali spese dell’iniziativa devono essere coperte con fondi reperiti dall’ente organizzatore e/o dei partner.
È, inoltre, necessario che vengano rispettate le seguenti linee guida:

1) finalità educativo-­formativa dell’attività proposta, che non dovrà essere meramente informativa ma orientata a diffondere saperi, sensibilità e abilità, promuovere valori, formare competenze, incoraggiare l’assunzione di comportamenti virtuosi;

2) carattere innovativo‐interattivo delle metodologie e degli strumenti utilizzati, per coinvolgere attivamente i destinatari con meccanismi partecipativi, attività pratiche e dimostrative, tecnologie comunicative/informatiche. Sono incoraggiati creatività, uso delle arti (musica, cinema e teatro, poesia, pittura, etc.) come strumenti educativi nonché come occasione di riflessione;

3) legame con il contesto culturale e territoriale di riferimento, per comprendere e valorizzare le specificità culturali, ambientali, e storiche che lo caratterizzano;

4) capacità di affrontare le diverse dimensioni (economiche, sociali, ambientali e culturali) dei temi trattati evidenziandone l’interdipendenza e secondo un approccio multi-­‐disciplinare;

5) coinvolgimento di diversi attori (istituzioni, privati, società civile, associazioni, scuole, università) ai fini di costruire percorsi educativi e formativi orientati a principi di partecipazione, condivisione, integrazione tra saperi e competenze diverse;

6) presenza di meccanismi di verifica e monitoraggio degli esiti dell’iniziativa;

7) presenza di attività di comunicazione e diffusione dell’iniziativa;

8) limitazione dell’impatto ecologico e sociale dell’iniziativa: prevenzione dei rifiuti prodotti nel corso dello svolgimento dell’iniziativa stessa, riduzione degli sprechi, soprattutto idrici ed energetici, utilizzo di fonti energetiche pulite, incoraggiamento di forme di mobilità sostenibile, compensazione delle emissioni di CO2 prodotte, utilizzo di prodotti certificati, alimenti biologici e a “chilometri 0”, assenza di discriminazioni etniche, religiose, di genere etc.;

9) assenza di fini pubblicitari e di lucro, anche indiretti, e partecipazione a titolo gratuito dei destinatari (REQUISITO INDEROGABILE)

È possibile candidare la propria iniziativa inviando la scheda di adesione a settimana2020@gmail.com

Se approvate, previa valutazione, le iniziative verranno inserite nel Programma Nazionale delle Iniziative CNESA2030 2020. 

La nostra rivista “.eco” e la Rete WEEC Italia aderiscono all’iniziativa.

Ulteriori informazioni sono presenti sul sito: http://www.cnesagenda2030.it/

Parliamone ;-)