Il numero verde in difesa dell’ambiente

800.085898. Ecco il Numero Verde istituito da Regione Puglia e WWF contro i reati ambientali. Questa estate qualunque cittadino, chiamando il numero verde, può segnalare se in una determinata zona si è commesso o si sta perpetrando un reato ambientale. Si attiva così un nucleo di guardie giurate volontarie del WWF in grado di effettuare i sopralluoghi in relazione alle segnalazioni. Il tutto in costante coordinamento con un gruppo interforze composto da organi di polizia e funzionari regionali. Una bella notizia per mari, fiumi e assolate campagne troppo spesso vittime dell’incuria e della scelleratezza.

Non è il primo anno che la Regione Puglia, unica regione in Italia promotrice dell’iniziativa, sovvenziona questo servizio e numeri alla mano sembra che i reati stiano diminuendo. Da quando è partito, il progetto ha dato seguito mediamente a 450 chiamate annue, oltre a numerose richieste di informazioni in materia di legislazione ambientale relative a casi specifici. Questo dato dimostra la diffusa esigenza di legalità espressa dai cittadini e, contemporaneamente, un maggior livello di sensibilità sulle problematiche ambientali.

Uno strumento di grande valore culturale e sociale. Purtroppo siamo ancora lontani dal poter affermare che il nostro patrimonio ambientale sia tutelato, valorizzato e amato da tutti. La Puglia, ad esempio, con oltre 500 km di coste ha un ampio territorio da difendere dai frequenti reati contro l’ambiente marino. Particolare attenzione viene posta nella lotta alle attività dei “datteristi” che con il loro martellare continuano nell’opera di distruzione delle rocce sottomarine.

Il numero verde sarà attivo fino al 30 settembre prossimo.

800.085898. Un numero prezioso, da scrivere in agenda o salvare nella rubrica del cellulare. Dedicato a tutti i cittadini pugliesi e a quanti dovessero andarci entro fine settembre.

LT

26 luglio 2010

Parliamone ;-)