L’Italia verso Rio+20

Il processo di preparazione della Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile “Rio+20”, in programma dal 20 al 22 giugno 2012 a Rio de Janeiro, sta entrando nella fase negoziale. Il primo novembre scorso si è conclusa la raccolta dei contributi di idee richiesti dal Comitato Preparatorio a tutti gli Stati membri dell’ONU, alle organizzazioni internazionali e agli altri gruppi portatori di interessi (stakeholders) per formulare la prima bozza del testo negoziale della Conferenza che viene presentato in questi giorni alle Nazioni Unite. L’obiettivo di Rio+20 è riaffermare l’impegno politico dei governi per lo sviluppo sostenibile attraverso la discussione di due temi:

  • una green economy per lo sviluppo sostenibile e per la lotta contro la povertà

  • il quadro istituzionale per lo sviluppo sostenibile.

Sin dalla Conferenza di Rio de Janeiro “Ambiente e Sviluppo” del 1992 il ruolo e la partecipazione della società civile sono stati riconosciuti come elementi fondamentali nel processo di attuazione dello sviluppo sostenibile: l’Agenda 21 e la Dichiarazione dei Principi di Rio ne hanno formalizzato il riconoscimento individuando i cosiddetti Major Groups in rappresentanza delle sue principali componenti.

In quest’ottica, il “Forum della società civile: l’Italia verso Rio+20”, incontro convocato dal Ministero dell’Ambiente il 10 gennaio presso l’Università di Roma “La Sapienza”, intende avviare in ambito nazionale un dialogo aperto, con il duplice obiettivo di stimolare lo scambio di esperienze e di buone pratiche e di favorire la partecipazione attiva degli stakeholders all’elaborazione dell’agenda italiana per un futuro sostenibile.

Introdurra i lavori il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini

Scarica il programma

Scarica gli atti del convegno Eco&Eco. Verso Rio+20, scenari e prospettive della green economy

eco 2

Profilo di servizio

eco 2 has 598 posts and counting. See all posts by eco 2

Parliamone ;-)