No glifosato, una petizione

Appello di Lifegate ad aderire a una petizione contro il glifosato. Quali sono gli effetti su salute e ambiente di uno dei pesticidi più usato al mondo in una videoinchiesta
 
LifeGate ha lanciato dalle pagine del suo sito www.lifegate.it un appello per aderire alla petizione ICE (Iniziativa Cittadini Europei) che punta a bandire l’utilizzo di pesticidi contenenti il Glifosato da tutta l’Europa e che in Italia è promossa, tra gli altri, da WeMove Italia.
Il Glifosato è il componente principale di uno dei pesticidi più usato al mondo e recenti rilevazioni rivelano  una sua presenza sempre più consistente nelle nostre acque e nei nostri cibi. Negli ultimi anni, è al centro di un acceso dibattito tra istituzioni pubbliche e private, aziende e organismi competenti, su una sua presunta pericolosità per l’uomo: mentre l’OMS l’ha bollato come probabilmente cancerogeno, l’EFSA ha giudicato come improbabile una sua eventuale cancerogenicità.
LifeGate è stata tra le prime realtà in Italia a mobilitarsi rispetto al tema Glifosato: ha prodotto la prima videoinchiesta italiana, realizzata dal giornalista Massimo Colombo, si è fatta promotrice di un’informazione diffusa sull’argomento (gli articoli sul Glifosato sono tra i più letti del sito) e ha sempre dato voce a ogni iniziativa finalizzata alla sensibilizzazione relativamente alla sua presunta pericolosità, fino a questa ICE.

Parliamone ;-)