Olivetti: tra storia e attualità

«Una domanda che non esito a definire una delle domande fondamentali della mia vita, drammaticamente rinnovata nei momenti di incertezza e di dubbio: Può l’industria darsi dei fini? Si trovano questi semplicemente nell’indice dei profitti? Non vi è al di là del ritmo apparente qualcosa di più affascinante, una destinazione, una vocazione anche nella vita di una fabbrica? ». 
Le illuminati parole di Adriano Olivetti e il suo lascito di analisi e riflessioni sono quanto mai attuali nel suggerire la strada verso uno sviluppo solidale con la salvaguardia dell’ambiente e la tutela della dignità umana.
Per approfondire il pensiero “olivettiano”, l’associazione Etica, Sviluppo, Ambiente Adriano Olivetti, con i contributo della Banca Popolare di Milano e della Fondazione Cariplo, ha organizzato il convegno “Adriano Olivetti. Un progetto dell'”abitare” tra realismo e profezia”. L’iniziativa, che gode del patrocinio della Provincia e del Comune di Milano, si terrà venerdì 2 dicembre, dalle ore 9.30 alle 13.00, presso lo Spazio Oberdan in Viale Vittorio Veneto 2 a Milano.
Alla testimonianza di chi ha condiviso direttamente il percorso di Olivetti, si affiancheranno, in un intreccio di analisi, riflessioni ed esperienze, le voci di filosofi, studiosi, esponenti del mondo dell’economia e della tecnica e rappresentanti delle istituzioni.
Ad aprire i lavori Marina Lazzati, assessore all’Istruzione e all’Edilizia Scolastica della Provincia di Milano, e Francesco Esposito, presidente della Commissione Istruzione provinciale.
 Nella prima parte del convegno si alterneranno Nerio Nesi, amministratore Delegato della Fondazione Cavour e presidente onorario dell’Associazione “Etica, Sviluppo, Ambiente – A. Olivetti”, Luciano Valle, docente di etica presso l’Università di Pavia e responsabile del Tavolo Tecnico-Scientifico del Centro di Etica Ambientale di Bergamo, Gian Francesco Imperiali, vicepresidente di Confindustria Lombardia, e Luigi Campiglio, professore di Politica Economica all’Università Cattolica di Milano.
Di “lavoro” e “città sostenibili” si parlerà nella seconda parte della mattina con Nadir Tedeschi, presidente della Fondazione Le Vele, Andrea Masullo, docente di Fondamenti di Economia sostenibile presso l’Università di Camerino e presidente del Comitato Scientifico di Greenaccord, Walter Ganapini, presidente dell’Associazione “Etica, Sviluppo, Ambiente – A. Olivetti” e membro  onorario del Comitato Scientifico dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, e Fabrizio Longa, presidente del Parco Scientifico e Tecnologico in Valle Scrivia e amministratore Delegato di GEIFIN – Gruppo Energetico Italiano.

30 novembre 2011

Chiara Capone

eco 2

Profilo di servizio

eco 2 has 598 posts and counting. See all posts by eco 2

Parliamone ;-)