Raccontare la periferia

È appena terminato con grande successo il concorso letterario Liberi di Scrivere, promosso dalla biblioteca civica di Carugate e dal suo centro socio culturale Atrion. Se il tema dello scorso anno era l’intercultura, quest’anno la periferia tra passato, presente e futuro, è stata la protagonista assoluta.

La periferia è stata raccontata, attraverso la creatività degli scrittori, nei suoi diversi aspetti, positivi e negativi,  ambientali, ecosostenibili e culturali, vista dai ragazzi e dagli adulti.

Il concorso ha visto la partecipazione di moltissime persone provenienti da tutta Italia e una giuria, presieduta dallo scrittore Gianni  Biondillo e  composta da esponenti di spicco del panorama letterario, didattico e culturale della Lombardia ha premiato otto racconti che sono stati pubblicati in un libro.

L’opera, distribuita da oggi gratuitamente in tutte le biblioteche comunali di Milano e provincia, si può trovare anche nei centri di aggregazione giovanile.

Durante la tre giorni  (27, 28  e 29 Novembre) all’insegna di premiazioni, spettacoli teatrali,momenti di dibattito, cultura e musica, la letteratura è sbarcata al centro commerciale Carosello di Carugate,  coinvolgendo con un’iniziativa del tutto nuova tutti coloro che si trovavano nel centro commerciale e hanno scelto di ascoltare i racconti premiati con una cornice teatrale e musicale molto particolare e originale.

Il centro Atrion saluta quindi con successo la sua seconda edizione, in attesa della prossima.

I  racconti premiati:

– Olè (Mirfet Piccolo)

– Tanto per muovere le ossa (Luca Pier Paolo Giganti)

– L’orto urbano (Valentina Ferri)

– Blues conclusivo (Stefano Bosetti)

– Il suono delle idee (Silvia Gelmini)

– Interstizi (Stefania Barina)

– La bicicletta (Caludia Barlassina)

– Versamento pedaggi in cassa continua (Vito Valenzano)

Clicca qui per avere maggiori informazioni

Parliamone ;-)