Sensibili al Cambiamento si radica sul territorio. Disponibile l’approfondimento!

Fare educazione ambientale con gli adulti non è sempre facile, Sensibili al Cambiamento ci sta riuscendo. L’approfondimento di .eco sugli esempi molto concreti di come sia possibile stimolare cambiamenti virtuosi nelle abitudini quotidiane, che siano feste, consumi o lavoro. Un torneo “Agenda 2030” a Parco Tittoni di Desio (MB), la collaborazione con il Parco di Monza, una azienda artigianale “sensibile al cambiamento”.

Sensibili al Cambiamento è un progetto presentato e aggiudicato in risposta al bando NO PLANET B, finanziato nell’ambito del programma di sensibilizzazione ed educazione allo sviluppo (Development Education and Awareness Raising Programme, DEAR), il cui obiettivo è la promozione della cittadinanza attiva nei confronti dell’ambiente. La mission di Sensibili al Cambiamento è proprio di stimolare il consumo critico dei cittadini. Il target è rappresentato dalle organizzazioni, di modo che attraverso il cambiamento di piccole abitudini quotidiane all’interno dello spazio lavorativo, le buone pratiche si diffondano dai lavoratori alle loro famiglie, agli utenti e agli stakeholder con cui le organizzazioni si relazionano.

Recentemente, Sensibili al Cambiamento ha collaborato alla realizzazione di azioni “green” e consapevoli per il Festival estivo di Parco Tittoni, organizzato dalla cooperativa Mondovisione, e anche per il Festival del Parco di Monza, giunto alla sua terza edizione il 22 e 23 settembre.

Per approfondimenti è possibile consultare o scaricare l’articolo dedicato di Susanna De Biasi, Sensibili_al_cambiamento, uscito sul numero di “.eco” di settembre.

Nell’articolo anche l’approfondimento su Guidi Divani, un’azienda “sensibile al cambiamento”. L’impresa, fondata dai due artigiani Silvano e Rossana, si pone responsabilmente all’interno della filiera produttiva. Con i suoi prodotti, realizzati per durare nel tempo, fatti su misura, con materiali di qualità e con il riutilizzo degli scarti, richiama il consumatore a riflettere sui propri acquisti e sul suo potere di direzionare il mercato.

Per saperne di più:

Pagina facebook:
https://www.facebook.com/sensibilialcambiamento/

Parliamone ;-)