Costruire una coscienza ecologica planetaria, condividere l’impegno di ICAN, il Premio Nobel per la pace che guarda al futuro dell’umanità

Educare alla “terrestrità” e condividere l’impegno di ICAN (International campaign to abolish nuclear weapons), una rete mondiale per rafforzare l’impegno antinucleare, oggi sottovalutato e tralasciato. Assicurarsi un mondo giusto e sicuro, fondato sulla forza del diritto e non sul diritto della forza. ICAN è stato insignito del Premio Nobel per la pace 2017 per il suo contributo alla causa della proibizione delle armi nucleari.

Leggi tutto

La sfida sociale della pandemia nel regno dell’algoritmo

Il mondo aggredito dal Covid è lo stesso mondo che non ha risolto nessuno dei problemi lasciati aperti dal secondo conflitto mondiale: non ha risolto il problema della fame, non ha risolto il problema delle precarie condizioni sanitarie di larga parte del globo; non ha risolto le diseguaglianze nella ripartizione della ricchezza globale e non ha neppure risolto i problemi della tutela dei diritti dell’uomo.

Perché la lotta alla pandemia sia efficace, occorre tutelare la dimensione economica della mera vita: attraverso politiche (pubbliche) di redistribuzione della ricchezza fin qui accumulata e concentrata, inopinatamente, nelle mani di pochi.

Leggi tutto

Una poesia dedicata ai medici e al personale sanitario di tutto il mondo

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

Dal Bhutan una poesia per ringraziare quanti nel mondo stanno fronteggiando la pandemia, annche a prezzo della propria vita. Takur S Powdyel, già ministro dell’istruzione del regno dell’Himalaya che ha inventato la Felicità nazionnale lorda come alternativa al PIL, ci ha mandato un suo componimento e le sue preghiere.

Leggi tutto

Dobbiamo imparare a “esserci” sul Pianeta. Una visione “ecopsicologica”

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

Il compito di noi professionisti dell’educazione: facilitare percorsi di acquisizione di consapevolezza, per progettare azioni atte a sviluppare e attuare comportamenti resilienti. Il rischio dell’emergenza è il ritorno a una visione antropocentrica del mondo.

Leggi tutto

Coronavirus, salute e ambiente: gli educatori ne parlano in radio

Vedi anche il dossier e il dibattito su questo sito

A Bologna una radio libera ospita l’unica trasmissione realizzata e condotta da educatori, che dà voce agli operatori del mondo del sociale, agli utenti, alle famiglie e alla società civile. Intervistato Mario Salomone su futuro, pandemia e ambiente, e un sindacalista della sanità invoca: “Non chiamarmi eroe, dammi una mascherina…”.

Leggi tutto