Musinè, montagna mordi e fuggi

Punto di riferimento geografico, triangolare come le montagne disegnate dai bambini piccoli, bella e vicina a Torino, dunque molto frequentata, osservata, fotografata, raggiunta, toccata, calpestata, voluta, posseduta, amata (tra i tanti, da Primo Levi) e odiata. È la piccola montagna iconica del Musinè, che oggi rappresenta un esempio virtuoso di gestione e promozione del territorio montano.

Leggi tutto