Dal dopo guerra alla pre-guerra? L’educazione ambientale come educazione alla pace

4 febbraio, giornata della fraternità, ma piovono le bombe. Il 4 febbraio del 2019 papa Francesco firmava a Abu Dhabi la dichiarazione sulla “Fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune” denunciando i segnali di una “terza guerra mondiale a pezzi”. Oggi questi segnali si moltiplicano e anche l’educazione ambientale deve fare la sua parte.

Leggi tutto

Gianni Vattimo filosofo ecologico, idee innovative di educazione ambientale e un “I care” da scrivere su tutti i muri e i portoni del mondo: questo e altro in “.eco” di dicembre

Un ricordo del filosofo Gianni Vattimo ispiratore di molti ecologisti, un ritratto di Aldo Leopold, Blaise Pascal a 400 anni dalla nascita: grandi pensatori nel numero di dicembre 2023 di “.eco”, insieme a metodi, temi, esperienze e percorsi di educazione ambientale. Nell’editoriale una proposta: scrivere “I care” su tutti i muri e i portoni del mondo.

Leggi tutto

Lodate Dio: l’esortazione del papa per un pianeta a rischio

Di fronte all’emergenza climatica che provoca siccità, alluvioni, prosciugamento di laghi e spazza via persone, papa Francesco ricorda che il mondo che ci circonda non è un oggetto di sfruttamento, di uso sfrenato, di ambizione illimitata.  Perché il XXI secolo non sia l’ultimo, occorrono azione ed impegno. A cura di Peppe Dini una sintesi dell’esortazione papale “Laudate Deum”.

Leggi tutto

Altra professoressa, altra lettera. Altri tempi

Se molte cose sono cambiate da quando i ragazzi della scuola di Barbiana guidati da don Lorenzo Milani scrissero la famosa “Lettera a una professoressa”, è ancora oggi tempo delle scelte “contro i classisti, la fame, l’analfabetismo, il razzismo, le guerre coloniali”. E oggi don Lorenzo e i suoi ragazzi aggiungerebbero il rischio di estinzione dell’umanità, le guerre per il petrolio; la popolazione raddoppiata, che soprattutto in Africa si continua a morire di fame; l’AIDS come si prende e come si può prevenire; l’inquinamento di tutto quello che natura e padreterno ci hanno dato di pulito; il clima. Perché, come dice papa Francesco, “Andare a scuola significa aprire la mente e il cuore alla realtà”.

Leggi tutto

Un’idea multidimensionale di benessere

Mentre il discorso pubblico è dominato dal mantra del PIL, c’è chi cerca di andare oltre. Ovvero, rendere visibile l’essenziale: al Festival nazionale dell’economia civile tenutosi a Firenze presentati il quinto Rapporto sul BenVivere delle province italiane 2023 e l’Indice di generatività. Forti disparità tra Nord, Centro e Sud, specie nei parametri socioeconomici, il Meridione recupera in qualità ambientale e “generatività”. Di là di dati e delle oscillazioni annuali, l’importante è trovare misure multidimensionali del benessere. Da papa Bergoglio un messaggio: disuguaglianze e emergenza climatica sono le due maggiori problematiche del mondo contemporaneo.

Leggi tutto

Interviste teologiche: conversazioni sul credere, oggi

La bellezza della fede. Conversazioni sul credere, oggi

Emiliano Tognetti
Religione
Graphe Città di Castello
2021
Pag. 110, euro 11.90

Leggi tutto

Papa Francesco: costruire il “villaggio globale della cura” con una educazione fondata sull’ecologia integrale

Parlando ai partecipanti al convegno internazionale di educazione ambientale sulla tutela della biodiversità, ricevuti in udienza nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, il Papa ha esortato alla tutela della natura, incoraggiando un’educazione che evidenzi il legame fra esseri umani e ambiente. «Non dobbiamo illuderci di poter sostituire una bellezza irripetibile e non recuperabile, con un’altra creata da noi», ha detto, con una chiara allusione a chi propende per una “sostenibilità debole”.

Leggi tutto

Le quattro centralità dell’educazione ambientale

Grande attenzione e vasta eco per il convegno internazionale “Nature in Mind. Una nuova cultura della natura per la tutela della biodiversità. L’educazione formale, non formale e informale di fronte alla complessità del mondo naturale” (Roma, 19 e 20 maggio 2022). Una grande pluralità di voci dall’Italia e da tutti i continenti per lavorare a “una nuova cultura della natura” come fondamenta del futuro e come guida per una rigenerazione dell’apprendimento e di sistemi formativi di ogni tipo. Quattro le centralità emerse in un evento che “è stato un evento”.

Leggi tutto

Le mille voci del pacifismo e della nonviolenza a sostegno della proposta della “tregua pasquale” promossa da papa Francesco

Da Giancarla Codrignani a Antonella Litta, Alessandro Marescotti, Antonia Sani, Peppe Sini, Mao Valpiana e Padre Alex Zanotelli: le mille voci del pacifismo e della nonviolenza a sostegno della proposta della “tregua pasquale” promossa da papa Francesco.

Leggi tutto

La natura è un dono e una forza vitale: appello congiunto di leader religiosi e scienziati

4 ottobre, San Francesco patrono degli ecologisti. In Vaticano leader religiosi e scienziati rispondono all’invito di papa Francesco firmando un appello di fede e scienza «a tutti coloro che vivono su questo pianeta» in vista della COP26 a Glasgow sul clima, che, afferma l’appello, è anche «un’importante sfida educativa». Il testo integrale dell’appello e del discorso del pontefice, in un susseguirsi di iniziative del papa sul tema della crisi climatica, tra cui il messaggio ai giovani partecipanti all’incontro internazionale di Milano “Youth4Climate”.

Leggi tutto

Papa Francesco: “Un’ampia alleanza educativa per un modello culturale di sviluppo e di sostenibilità”

Messaggio di Papa Francesco ai giovani riuniti per il grande incontro mondiale “Youth for climate”. “Siete quelli che stanno costruendo oggi, nel presente, il futuro” – dice papa Bergoglio – e il Patto educativo globale lanciato dal pontefice nel 2019 va in questa direzione.

Leggi tutto

«FATE CHIASSO» l’invito di Papa Francesco ai giovani

Il pontefice ha ricevuto una delegazione di giovani impegnati nella lotta alla crisi climatica globale, incoraggiandoli a impegnarsi e a “fare chiasso”, perché il futuro si costruisce oggi. Nella delegazione anche una rappresentante della Rete WEEC Italia.

Leggi tutto

Papa Francesco: “Ecologia e solidarietà i pilastri del nuovo mondo”

Esce martedì 16 marzo in libreria il libro-intervista a papa Bergoglio “Dio e il mondo che verrà”. Anticipazioni su “La Stampa” di domenica 14 e su Vaticannews. Un nuovo modello di sviluppo per combattere, insieme, le disuguaglianze e i dissesti nell’ambiente al centro del libro, ma anche l’importanza di giocare con i bambini e molto altro. Per rendere libera l’umanità. In un altro libro (“Dei vizi e delle virtù”) il possibile nuovo diluvio universale.

Leggi tutto

Ambiente, scienza, diritti, migrazioni, società, religione, storia,… I 25 libri da non perdere del 2020, scelti da Valerio Calzolaio

“Scelti da Valerio” è la rubrica di recensioni e segnalazioni a cura di Valerio Calzolaio.

Dai cambiamenti climatici globali ai segreti della natura, dalle avventure dei nostri progenitori a Giulio Regeni, da papa Francesco alla questione cruciale del clima, dalle zoonosi a Rodari: viaggi nell’ambiente, nella storia, nella scienza, nella politica attraverso i 25 libri più importanti del 2020 (con qualche ripescaggio dell’anno precedente).

Leggi tutto

Fratelli tutti. L’enciclica da tenere in ogni biblioteca

Fratelli tutti. Sulla fratellanza e l’amicizia sociale

Francesco

Religione

Introduzione di Antonio Spadaro (gesuita, direttore di La Civiltà Cattolica)

Marsilio Venezia, 2020

Pag. 255, euro 8,90

Leggi tutto

Padre Camilo Torres, il «prete guerrigliero» e il ruolo sociale dei cristiani

Una nuova edizione degli scritti di padre Camilo Torres, sacerdote, sociologo e rivoluzionario. Che tornano di interesse ora che papa Francesco ha inequivocabilmente rimesso al centro i poveri, richiamando così quella opzione preferenziale che ha caratterizzato, e caratterizza, la teologia della liberazione. Il libro del “prete guerrigliero”, grazie anche alla nuova introduzione, consente al lettore di cogliere elementi generali e peculiari di una società in mutamento nel contesto dell’America Latina.

Leggi tutto

Un Earth Day riuscito: la maratona italiana raggiunge centinaia di milioni di visualizzazioni nel mondo. Ora l’impegno concreto.

Il 22 aprile 2020 la cinquantesima Giornata Mondiale della Terra dell’ONU. Una maratona italiana riuscita con la partecipazione di numerosi testimonial e leader mondiali. La suggestiva apertura di Zucchero, l’intervento di numerosissimi ospiti, l’attenzione più volte posta, anche da Papa Francesco, sulla crisi pandemica quale occasione di cambiamento e conversione ecologica. L’Earth Day è passato, ma è bene ricordare tutti i contenuti emersi per impegnarsi concretamente, ogni giorno.

Leggi tutto

Sì, ora! Dal Club di Roma un invito alla mobilitazione per creare una nuova storia

Scienziati ed economisti convenuti dai cinque continenti nella capitale il 17 e 18 ottobre per i 50 anni del Club di Roma, per mostrare a che punto è arrivato l’Antropocene e cercare nuove strade. L’invito è a mobilitarsi (“Ora!) in tutto il mondo, perché il tempo è scarso. Le minacce infatti sono gravi, ma le soluzioni sono numerose, già messe in pratica in vari casi. Invocato un “nuovo Illuminismo”, non più quello etnocentrico del XVIII secolo, ma fondato sul senso dei limiti del Pianeta, nel solco dell’insegnamento di Aurelio Peccei e del primo celebre rapporto sui limiti della crescita, e dell’appartenenza alla Terra, nostra casa comune. E su un nuovo protagonismo femminile.

Leggi tutto

Un “accorato appello” di papa Francesco per la difesa dell’ambiente

Durante l’udienza generale in piazza San Pietro, alla vigilia della Giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali (13 ottobre), il papa invita a “promuovere sempre più una cultura che abbia come obiettivo la riduzione dell’esposizione ai rischi e alle calamità naturali”. Ed esorta a ripudiare la pena di morte.
Leggi tutto