Test contro l’abuso di steroidi nei bovini

Un team di ricercatori di Regno Unito e Irlanda, finanziati dall’UE, ha presentato un nuovo test per rilevare l’uso illegale di steroidi anabolizzanti nei bovini. Nonostante le misure stringenti dettate dall’Unione Europea, pare che questo abuso sfugga ai sistemi di controllo esistenti.

 

Il progetto Biocop (“Nuove tecnologie per rilevare sostanze contaminanti multiple negli alimenti”), finanziato nell’ambito dell’Area tematica “Qualità e sicurezza degli alimenti” del Sesto programma quadro, ha sviluppato una tecnica di screening innovativa, oltre che economicamente conveniente. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Analytical Chemistry. In questi ultimi anni, infatti, si è  registrata una forte tendenza a somministrare una dose molto piccola di cocktail contenenti ormoni presenti in natura, come ha spiegato il Prof. Chris Elliot della Queen’s University di Belfast, che ha condotto questo studio. Ciò rende le forme convenzionali di analisi ancora più problematiche, rendendo facilmente occultabile l’abuso di queste sostante stimolanti.

Sarebbe importante creare una biblioteca di dati metabolici provenienti da animali trattati con una gamma di agenti anabolizzanti per ottenere un quadro di riferimento più completo sulla base del quale testare il bestiame sospetto,” ha detto il professor Elliot, aggiungendo che tale impegno dovrebbe essere assunto a livello europeo. Scopo del progetto è di offrire tecnologie nuove o migliorate per testare la qualità e la sicurezza degli alimenti, e di fornire a legislatori, consumatori e industria soluzioni a lungo termine per i complessi problemi legati agli agenti contaminanti chimici.

Per maggiori informazioni:

eco 4

Profilo di servizio

eco 4 has 157 posts and counting. See all posts by eco 4

Parliamone ;-)