Skip to main content

Viandanti, mercanti e pellegrini. A passo d’uomo nell’Alto Novarese

| Redazione

Tempo di lettura: < 1 minuto

Viandanti, mercanti e pellegrini. A passo d’uomo nell’Alto Novarese
Una porta per l’Europa. Il 5 novembre a Briga Novarese convegno sulla via Francigena e le altre vie storiche del Cusio.
Ai partecipanti sarà offerta la mappa delle “Vie di pellegrinaggio del Novarese”
 
Si svolge il 5 novembre presso la Biblioteca di Briga Novarese, Regione Prato delle Gere (Centro Polifunzionale) il convegno del progetto Sulle vie della Storia dedicato ai percorsi storici dell’Alto Novarese.
Il progetto, che vede la partecipazione dei Comuni di Gozzano, Briga Novarese e Soriso, dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé Futuro Onlus e della Cooperativa Vedogiovane, è cofinanziato dalla Fondazione Cariplo.
Apertura della registrazione dei partecipanti alle 9. Alle 9,30 interventi introduttivi di Chiara Barbieri, Sindaco di Briga Novarese, Maria Luisa Gregori, Assessore alla Cultura del Comune di Gozzano, Mario Salomone, Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro Onlus e docente di Turismo e sviluppo locale all’Università di Bergamo, e Maria Teresa Rossi Ferraris e Matteo Miglio, progetto Sulle Vie della Storia.
A seguire la presentazione della fitta trama di itinerari in cui si incontravano in passato nobili e pastori, monaci e viandanti, mercanti e pellegrini, con contributi di Dorino Tuniz (La via Francigena novarese, una strada per l’Europa), Franco Dessilani (La via Biandrina: Una strada per conti, monaci, mercanti e pastori), Elena Poletti (Le vie del Cusio), Daniela Mignani (Il pellegrinaggio a Repit: la Madonna della Gelata), Stefania Cerutti (Il turismo religioso), Paolo Colombo (La cartografia come strumento per ricostruire i tracciati antichi) e Manuela Bertoncini (Il respiro europeo lungo il cammino di San Colombano).
Conclusioni a cura di Marcello Giordani.
 
Una porta per l’Europa. Il 5 novembre a Briga Novarese convegno sulla via Francigena e le altre vie storiche del Cusio.
Ai partecipanti sarà offerta la mappa delle “Vie di pellegrinaggio del Novarese”
 
Si svolge il 5 novembre presso la Biblioteca di Briga Novarese, Regione Prato delle Gere (Centro Polifunzionale) il convegno del progetto Sulle vie della Storia dedicato ai percorsi storici dell’Alto Novarese.
Il progetto, che vede la partecipazione dei Comuni di Gozzano, Briga Novarese e Soriso, dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé Futuro Onlus e della Cooperativa Vedogiovane, è cofinanziato dalla Fondazione Cariplo.
Apertura della registrazione dei partecipanti alle 9. Alle 9,30 interventi introduttivi di Chiara Barbieri, Sindaco di Briga Novarese, Maria Luisa Gregori, Assessore alla Cultura del Comune di Gozzano, Mario Salomone, Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro Onlus e docente di Turismo e sviluppo locale all’Università di Bergamo, e Maria Teresa Rossi Ferraris e Matteo Miglio, progetto Sulle Vie della Storia.
A seguire la presentazione della fitta trama di itinerari in cui si incontravano in passato nobili e pastori, monaci e viandanti, mercanti e pellegrini, con contributi di Dorino Tuniz (La via Francigena novarese, una strada per l’Europa), Franco Dessilani (La via Biandrina: Una strada per conti, monaci, mercanti e pastori), Elena Poletti (Le vie del Cusio), Daniela Mignani (Il pellegrinaggio a Repit: la Madonna della Gelata), Stefania Cerutti (Il turismo religioso), Paolo Colombo (La cartografia come strumento per ricostruire i tracciati antichi) e Manuela Bertoncini (Il respiro europeo lungo il cammino di San Colombano).
Conclusioni a cura di Marcello Giordani.