Vidomegon

Non è solo il luogo dove le persone si incontrano, scambiano merci, informazioni, notizie: il mercato in Benin da alcuni decenni è diventato anche l’arena dello sfruttamento e del traffico di minori. 14.000 bambini lavorano nel mercato Dantokpa di Cotonou: raccolgono la spazzatura, trasportano merci o fanno gli ambulanti. A questi si aggiungono le vidomegon, bambine vendute al mercato come manodopera gratuita.

Un ambiente così tipicamente femminile quale è il mercato in Africa – sono le donne infatti ad allestire le bancarelle, a contrattare, a confrontarsi sulle novità e a darsi consigli – restituisce attraverso le bambine schiave un’immagine della donna calpestata nella sua dignità.

 

Il fenomeno delle vidomegon in Benin è purtroppo molto diffuso: si tratta di una reinterpretazione della pratica tradizionale dell’affido dei minori all’interno della “famiglia allargata” per provvedere alla loro formazione e al loro mantenimento. Con la crisi economica e il progressivo impoverimento delle famiglie, a partire dagli anni Ottanta, l’obiettivo dell’istruzione delle bambine ha lasciato il posto a quello dello sfruttamento del loro lavoro e la tradizione consolidata nelle aree rurali dell’Africa occidentale è degenerata nello strumento per reclutare manodopera gratuita.

Abbiamo voluto conoscere un po’ meglio e da vicino la situazione: abbiamo raccolto testimonianze di violenza e di umiliazione, ma abbiamo scoperto anche esperienze di resistenza e di fiducia nel futuro. Un reportage per dare voce a chi è riuscita a emanciparsi da un destino di violenza e soprusi.

Guarda il video.

 

(foto di Marc Trip)

]]>

eco 2

Profilo di servizio

eco 2 has 598 posts and counting. See all posts by eco 2

Parliamone ;-)