World Migratory Bird Day

Il Centro Studi Naturalistici ONLUS è il rappresentante nazionale per l’Italia alla giornata mondiale della migrazione degli uccelli (9 e 10 maggio). Il World Migratory Bird Day (WMBD) è stato istituito nel 2006 con una campagna internazionale di sensibilizzazione sulla conservazione degli uccelli migratori e dei loro habitat. Le attività di commemorazione sono connesse da una singola campagna globale e dallo stesso tema. Il filo conduttore di quest’anno è stato “Le barriere alle migrazioni“, che focalizza l’attenzione sugli ostacoli costruiti dall’uomo che gli uccelli si trovano ad affrontare durante i loro lunghi viaggi, quali grattacieli, tralicci, ponti, vetrate e, non meno importante, lo smog. Gli esseri umani hanno, dunque, creato impedimenti aggiuntivi ai tragitti migratori dei volatili, che già si trovano a dover affrontare limiti naturali, quali la scarsità di cibo, i predatori, il clima ostile, le montagne, i mari e i deserti. Ogni anno il numero di costruzioni artificiali come centrali a energia eolica, linee elettriche, antenne per la trasmissione televisiva e dei cellulari, superfici di vetro, palazzi di elevata dimensione cresce. Queste costruzioni artificiali provocano scontri, spesso fatali, con gli uccelli. Molti di questi, specialmente quelli che migrano durante la notte, non riconoscono questi nuovi ostacoli e quindi si scontrano con le linee elettriche, o si schiantano contro i vetri delle finestre.

BirdLife International, ONG che si prefigge come scopo la conservazione e la protezione delle varie specia aviarie esistenti al mondo e la restaurazione e preservazione dei loro habitat naturali, non è contro lo sviluppo di queste strutture, ma sostiene fortemente la realizzazione di opere il meno impattanti possibile sugli uccelli, sulla biodiversità e sull’ambiente“, ha commentato il direttore Marco Lambertini.

Gli uccelli migratori sono anche minacciati dal cambiamento climatico e dalle barriere che questo provocherà attraverso il mutamento indotto sull’habitat. Per esempio, le centrali eoliche sono un essenziale componente della nostra risposta al cambiamento climatico. Ma le turbine si aggiungono agli ostacoli artificiali che gli uccelli incontrano sul loro viaggio, e dunque la collocazione di queste centrali eoliche deve rispettare le linee guida sulla conservazione.

 

Per maggiori informazioni:

www.worldmigratorybirdday.org/

eco 4

Profilo di servizio

eco 4 has 157 posts and counting. See all posts by eco 4

Parliamone ;-)