Per un verde più “green”

Questa primavera sarà all’insegna di una nuova e più sostenibile concezione degli spazi urbani, in particolare del verde. Sono molti infatti gli appuntamenti italiani e internazionali in programma, nei prossimi giorni, su queste tematiche.
È partita lunedì 8 aprile a Milano -con una conferenza stampa presso Palazzo Marino- Green Island 2013, il consueto appuntamento che, nel quartiere Isola di Milano,  dal 2002 accompagna Fuori Salone – Milano Design Week. Il progetto si pone l’obiettivo di riportare il cittadino a vivere con maggiore armonia il suo rapporto con lo spazio urbano e con la natura. Tema di questa edizione è The green bike: il modello olandese: il programma della settimana, che offrirà un’ampia scelta di eventi tra i quali workshop, aperitivi, mostre, conferenze, incontri, installazioni e performance artistiche, verterà sui temi della mobilità dolce, valorizzando l’utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto urbano e incentivando la maggiore diffusione di aree verdi cittadine. La città di Milano intende infatti trarre ispirazione dai Paesi Bassi, noti per l’alta sostenibilità delle pratiche e degli stili di vita urbani (e in particolare proprio per l’elevato utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto quotidiano), per intervenire concretamente all’interno della realtà urbana: saranno presentati in occasione di Green Island, i progetti di piste ciclabili per Expo 2015 e di Orti Comunitari per il recupero di aree verdi urbane in disuso.
Ogni giorno sono inoltre previsti dei Bike Tours, che coinvolgeranno e stimoleranno i cittadini milanesi così come i turisti o gli avventori di Fuori Salone, i quali saranno guidati da storici dell’arte e designers, alla scoperta di storie e luoghi del design e della Milano meno nota.
Green Island 2013 è organizzata dal laboratorio di produzione e culturale aMAZElab , in collaborazione con l’Ambasciata e il Consolato Generale dei Paesi Bassi a Milano.

Sempre nell’ambito della riqualificazione del verde urbano, lunedì 15 aprile verranno premiati a Losanna (CH), presso il Palazzo della Cultura, i 25 vincitori del concorso internazionale Landing. Lausanne Jardin 2014, aperto a paesaggisti, designer, architetti, progettisti e artisti da tutto il mondo. Il concorso (di cui si sono avute già tre precedenti edizioni, nel 2000, nel 2004 e nel 2009), frutto della collaborazione tra la Città di Losanna e l’associazione Jardin Urbain, intende trovare nuove forme di verde urbano per la città elvetica (o rinnovarne le già esistenti), che prevedano la realizzazione di giardini spontanei a lunga durata, i quali si integrino appieno nell’ambiente urbano, secondo il tema della “mobilité des jardins”.
I 25 giardini selezionati, verranno realizzati in modo da creare un percorso attraverso la città; le posizioni, i luoghi e i loro limiti sono definiti dagli organizzatori ispirandosi al concetto di “Landing”, di atterraggio, ma anche di pianerottolo, quasi a caratterizzare l’idea sempre più diffusa – e vincente – di “Glocal, pensa globale, agisci locale”.
Tra i finalisti figura il collettivo italiano Atelier del Paesaggio, nato nel 2009 in occasione del Master in Progettazione del Paesaggio del Comune di Milano che ha collaborato alla progettazione di diversi siti, concentrandosi in particolare alla riqualificazione urbana di zone marginali e/o semi-abbandonate ed è parte integrante da diversi anni del progetto Green Island di Milano.


Veronica Ottria

12 aprile 2013

]]>

eco 2

Profilo di servizio

eco 2 has 598 posts and counting. See all posts by eco 2

Parliamone ;-)