Come è profondo il mare: arriva il Blue Festival

Biodiversità e cambiamenti climatici, educazione ambientale, migrazioni e desertificazione, biologia marina, economia circolare tra i temi della prima edizione del Blue Festival (La Spezia, 27 luglio-6 agosto), che vede un forte impegno della Rete WEEC. Un grande appuntamento di rilievo nazionale dedicato all’acqua nelle sue infinite sfumature. Giovedì 4 agosto terza edizione del premio promosso da “Il Pianeta azzurro” e presentazione del bando per tesi di laurea in biologia marina.

Organizzato dal Comitato della Borgate del Palio del Golfo e dal Comune della Spezia, con la collaborazione tecnico-scientifica de “Il Pianeta Azzurro e dell’Istituto per l’ambiente l’educazione Scholé Futuro (ovvero della Rete WEEC), ad arricchire l’edizione 97 dello storico Palio del Golfo della Spezia arriva quest’anno il Blue Festival, da un’idea di Roberto Besana, che ne è anche il direttore artistico.

Il Blue Festival si articola su grandi aree:

– incontri e convegni di grande rilievo scientifico (si comincia il 27 luglio con blue economy e economia circolare, ne parlano Emanuela Rosio e Mario Salomone);

– laboratori di marineria e di educazione ambientale;

– libri, spettacoli, cinema;

– mostre fotografiche e artistiche in altrettanti luoghi strategici della città della Spezia;

– formazione per i giornalisti la mattina del 29 luglio (gli iscritti all’Ordine possono registrarsi sulla piattaforma formazione).

Non mancano momenti ludici e sportivi, tra cui esperienze per adulti e famiglie, escursioni e attività in mare e una veleggiata non competitiva aperta a tutti gli equipaggi.

Blue Prize e bando per tesi di laurea in biologia marina

La sera del 4 agosto “il Pianeta azzurro” è protagonista assoluto, con il premio nazionale dedicato a chi si occupa di tutela dell’acqua in tutte le sue forme. Presenta Angelo Mojetta, partecipano Mariasole Bianco (biologa marina e divulgatrice scientifica). Segue l’annuncio del bando nazionale per tesi di laurea in biologia marina “Il Pianeta azzurro” (quinta edizione), alla presenza di Laura Basconi, Carlo Cerrano, Leonardo d’Imporzano e Andrea Peirano.

I progetti delle scuole

Nel pomeriggio sempre del 4, era toccato ai progetti di educazione ambientale delle scuole della provincia della Spezia, con Roberto Peccenini, direttore dell’Ufficio Scolastico provinciale e Gloria Rossi (Istituto Capellini Sauro), Maria Angela Rebecchi (ISA 12, La Spezia), Roberto Grisanti e Alessandra Borio (Istituto Fossati Da Passano), Erika Mioni (ISA 2 La Spezia), Carlo Torricelli (IC Falcone Borsellino).

I numeri di Blue Festival

Il ricco programma del festival vede la partecipazione di oltre cinquanta ospiti, tra scienziati, giornalisti, scrittori, esploratori, sportivi, artisti, appassionati di ambiente e natura, rappresentati di istituzioni, parchi e aree marine protette e imprese. Oltre quaranta incontri, laboratori, dibattiti, presentazioni di libri, attività esperienziali, interviste subacquee, escursioni e spettacoli e trenta laboratori, attività outdoor ed esplorazioni completano l’offerta, per giocare, divertirsi, imparare, capire il reale valore dell’acqua.

Una sezione ragazzi e attività per il grande pubblico

Una ricca sezione del festival è dedicata ai più piccoli: Blue Festival Kids, per esplorare, imparare, partecipare e cimentarsi in tutta una serie di attività legate all’acqua provando la voga, la vela, il canottaggio, la subacquea. C’è posto anche per i ragazzi con bisogni speciali: Blue Festival, infatti, si svolge all’insegna della massima inclusione possibile.

Numerose le attività per il pubblico: dalle interviste subacquee in diretta dal fondo del mare, in collegamento su maxischermo, alle dimostrazioni con i cani da salvataggio, alle prove antincendio dei rimorchiatori, alle visite alle imbarcazioni.

Scarica il programma completo Programma_HR

Segui il festival su Instagram e Facebook

https://www.instagram.com/pianeta_azzurro/

https://www.facebook.com/pianetazzurro

Scrive per noi

Redazione
Redazione
".eco" dal 1989 è la rivista non profit italiana di riferimento per l'educazione ambientale e l'educazione sostenibile, che è la coerenza e sinergia di tutti gli aspetti dei sistemi e processi educativi: educazione sostenibile significa ecologia delle strutture fisiche, degli ordinamenti, dei contenuti, degli obiettivi e dei metodi educativi.

Redazione

".eco" dal 1989 è la rivista non profit italiana di riferimento per l'educazione ambientale e l'educazione sostenibile, che è la coerenza e sinergia di tutti gli aspetti dei sistemi e processi educativi: educazione sostenibile significa ecologia delle strutture fisiche, degli ordinamenti, dei contenuti, degli obiettivi e dei metodi educativi.

Redazione has 1770 posts and counting. See all posts by Redazione

Parliamone ;-)