Skip to main content

Arriva Ortocolto – La sostenibile leggerezza dell’essere, a Collecchio (PR)

| Redazione

Tempo di lettura: 2 minuti

Arriva Ortocolto – La sostenibile leggerezza dell’essere, a Collecchio (PR)

Il 30, il 31 Agosto e il 1° Settembre 2013 debutterà a Collecchio (PR) la prima edizione di ORTOCOLTO – La sostenibile leggerezza dell’essere, presso la Corte di Giarola, sede del Parco Fluviale del Taro: una festa-mercato, frutto della relazione intensa tra natura e teatro, che permetterà una nuova modalità di avvicinamento agli stand dei prodotti della terra e dei manufatti naturali di artisti e artigiani. Il programma è ricco e vario.

Il 30, il 31 Agosto e il 1° Settembre 2013 debutterà a Collecchio (PR) la prima edizione di ORTOCOLTO – La sostenibile leggerezza dell’essere, presso la Corte di Giarola, sede del Parco Fluviale del Taro: una festa-mercato, frutto della relazione intensa tra natura e teatro, che permetterà una nuova modalità di avvicinamento agli stand dei prodotti della terra e dei manufatti naturali di artisti e artigiani. Il programma è ricco e vario.

La manifestazione, promossa dall’Ente di Gestione per i Parchi e la Biodiversità dell’Emilia Occidentale in collaborazione con l’Associazione Culturale Proboscidea, combinerà tra loro i prodotti della biodiversità con il recupero delle tradizioni e delle sapienze contadine rielaborate con spirito innovativo, con l’applicazione delle tecnologie per un uso più attento delle risorse disponibili, con la cultura, l’arte e la salute, con l’obiettivo primario di contribuire a un migliore benessere individuale e collettivo, in armonia con la Terra e i suoi ospiti.
A Ortocolto ci saranno vivaisti, orticoltori e artigiani di alto livello professionale, associazioni e musei. Si potrenno trovare: piante orticole e medicinali, prodotti dell’agricoltura biologica e bio-dinamica, produzione di rose antiche, ortaggi insoliti, piante rare e frutti antichi, piante perenni, scambio di semi, produzione cesti artigianali, manufatti di lana, spezie e aromi, specialità slow food, manufatti artigianali in ferro, in legno, ceramica artistica, cappelli di paglia, progettazione giardini e orti.
Ogni giornata avrà il suo tema-guida, ispirato al sottotitolo della kermesse: venerdì sarà dedicato alla Sostenibilità, sabato alla Leggerezza e domenica al tema dell’Essere. Ogni giorno verranno proposte animazioni teatrali, presentazione di libri con gli autori, spettacoli e burattini per bambini, mostre, laboratori ludici e artistici, escursioni, incontri con artisti e specialisti del settore.
Sarà inoltre presente un punto ristoro, a cura del ristorante La Corte di Giarola, che offrirà i piatti tipici della cucina contadina accompagnati da degustazione di vini e birre locali di produzione artigianale, oltre a panini con salumi tipici e spaghettate di mezzogiorno e mezzanotte.
Nelle tre giornate saranno previste inoltre visite al Parco del Taro e al Museo del pomodoro condotte dalle guide di Esperta. L’ingresso ai Musei della Corte sarà libero, in collaborazione con l’Associazione Musei del Cibo.
Elemento caratteristico dell’evento saranno i “divertipasseri”, una rivisitazione in chiave moderna, dinamica e divertente dello spaventapasseri, simbolo per eccellenza della vita contadina tradizionale.

 

29 agosto 2013

Veronica Ottria