Giovani, comunicazione e clima: parte la masterclass. In diretta la prima giornata

La prima giornata di lezione, che si terrà lunedì 6 settembre, dalle ore 10 alle 17, sarà trasmessa in diretta sui nostri canali social: collegati per seguirla!

Facebook:

https://www.facebook.com/WEECEducazioneSostenibile/
Youtube: WeecnetworkTV – https://www.youtube.com/channel/UCqR2oVVVOoPlIwOONARl7dg

Prende il via lunedì 6 settembre la masterclass nata dal progetto “Glocal eyes”, rivolta, come suona il sottotitolo, a giovani che vogliono diventare (o migliorare le loro capacità comunicative) dei “guardiani del clima”.

La masterclass (che prosegue fino a venerdì 10 settembre per la parte frontale) prevede una serie di incontri con giornalisti, esperti di clima, comunicatori.

Già durante la masterclass (che si tiene nella nostra sede nazionale di Casa dell’ambiente a Torino) il gruppo sarà coinvolto da Pierpaolo Bonante nei workshop, che nelle settimane successive porteranno alla ideazione e alla produzione di alcuni podcast.

Franco Borgogno, Luca Mercalli, Gian Mario Ricciardi, Beppe Rovera e Mario Salomone Franco Borgogno, Luca Mercalli, Gian Mario Ricciardi, Beppe Rovera e Mario Salomone in diretta sui nostri social

Il programma di lunedì 6 settembre (in diretta su Facebook e il canale WeecnetworkTV) sarà aperto da Mario Salomone e vedrà gli interventi di Luca Mercalli, Beppe Rovera e Franco Borgogno e si arricchisce grazie alla presenza di Gian Mario Riccardi, giornalista con un denso curriculum a  Avvenire, Gazzetta del Popolo, Stampa Sera, La Stampa, TV2000, La voce e il tempo, vent’anni capocronista Rai del Piemonte, poi caporedattore centrale, ossia direttore responsabile dei servizi giornalistici della Rai del Piemonte.

Una masterclass sostenuta dal crowdfunding

La masterclass (un primo test, si spera, in vista di repliche e di edizioni in alte regioni) nasce anche grazie a un crowdfunding supportato dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “Green donors”. L’obiettivo, come accennato, è quello di favorire la crescita di una leva di giovani comunicatori ambientali impegnati nella lotta alla crisi climatica globale. Con l’occhio, in particolare, a quanto accade “intorno a noi”. Spesso, infatti, si associa il riscaldamento globale alla foto dell’orso bianco o a qualche uragano lontano, mentre gli effetti vicino a noi (siccità, alluvioni, scomparsa dei ghiacciai, ondate alternate di caldo e di freddo, ecc.) passano in secondo piano.

Il programma. Tutti i relatori

Nei cinque giorni della masterclass si avvicenderanno esperti e noti esponenti della sensibilizzazione in materia ambientale: dal CNR (Elisa Palazzi) alla Regione Piemonte (presente, tra gli altri, con la coordinatrice del gruppo intersettoriale sul cambiamento climatico Elena Porro e con la comunicazione istituzionale), dalle ARPA (Piemonte – con Renata Pelosini e Nicola Loglisci – e Liguria – con Francesca Giannoni) alla Fondazione CIMA (Francesco Avanzi), da Claudio Cassardo (Università di Torino) a Roberto Cavallo (AICA, Keep clean  and run e Cooperativa Erica), da Gaetano Capizzi (direttore di Cinemambiente) a Emanuela Celona (Piemonte Parchi).

Silvano Fares (ecofisiologo del CNR) parlerà verde urbano e “natural based solution” per mitigare il riscaldamento globale in città e montagna. La blogger e influencer Teresa Agovino spiegherà le sue strategie in materia di comunicazione delle soluzioni sostenibili sui nuovi media.

Alla squadra de “il Pianeta azzurro” (con Angelo Mojetta e Nicoletta Cremonesi) toccherà di approfondire, dopo la prima lezione di Franco Borgogno (“Il nostro futuro è scritto nell’acqua, sappiamo leggere?”) il focus sull’acqua.

Chi a comunicare è già bravissimo è il giovane Ruggero Rollini, Laureato in chimica e comunicatore della scienza, ideatore del format “La Scienza Sul Divano“ e collaboratore di Piero Angela per Superquark+ su RaiPlay, interviene su “La divulgazione scientifica e ambientale su YouTube e Twitch”.

Parliamone ;-)