Il futuro è imprevedibile, ma arriva

BOLOGNA CENTRO ARTI E SCIENZA MCA GOL Int Engram StudioL’11 ottobre sarà inaugurata nel nuovo Centro Arti e Scienze Golinelli di Bologna la mostra di arte e scienza IMPREVEDIBILE, essere pronti per il futuro senza sapere come sarà in programma fino al 4 febbraio 2018.
Ultima di sette esposizioni incentrate su temi forti della contemporaneità indagati attraverso mostre che, in modo innovativo, a partire dal 2010, hanno messo in dialogo l’arte con la scienza, è ora la volta del futuro.
Come ci si può adattare a un mondo che cambia, sempre in modo imprevedibile?
Come ci si può preparare a un futuro che non si può in alcun modo prevedere? Capire come potrebbe funzionare il futuro è il motore della mostra.
Il percorso espositivo mette in dialogo opere di artisti contemporanei italiani e internazionali con una serie di exhibit di argomento scientifico, prevalentemente video, lasciando che le suggestioni dell’arte e della scienza aiutino il visitatore a farsi un’idea più ricca e complessa dell’argomento, sviluppando un proprio punto di vista sul futuro che ci aspetta.
La mostra si articola in sei sezioni:
Il futuro arriva comunque
Il futuro crea più di quanto distrugga
Il futuro non si lascia prevedere (per fortuna) (se il futuro fosse prevedibile, i Paesi più avanzati avrebbero i mezzi per approfittarne, restando gli unici a guidarlo: l’imprevedibilità garantisce invece che nessuno potrà mai dominarlo)
Il pregiudizio contro le cose nuove
Fare i conti con la natura (gran parte dei problemi ambientali sono il prezzo che paghiamo per consentire a tutti noi la vita con gli agi cui siamo abituati)
Chi non innova rischia di perdere anche il proprio passato

Il Centro Arti e Scienze Golinelli
BOLOGNA CENTRO ARTI E SCIENZA MCA GOL ing night render Engram Studio
A due anni di distanza dalla nascita di Opificio Golinelli, Fondazione Golinelli inaugura il CENTRO ARTI E SCIENZE GOLINELLI, operazione culturale ambiziosa, a vocazione sperimentale e internazionale, la cui progettazione architettonica è stata affidata a Mario Cucinella Architects.
Tra il 2018 e il 2019 il Centro di Arti e Scienze sarà sede di attività a forte carattere educativo, formativo e imprenditoriale, strettamente legate al piano di sviluppo pluriennale di Fondazione Golinelli, Opus 2065, per supportare le giovani e giovanissime generazioni nel loro percorso di crescita, con l’idea che l’educazione è il motore dello sviluppo economico e sociale.
Dal punto di vista architettonico, il Centro Arti e Scienze Golinelli è un grande parallelepipedo di 30×20 metri, alto 8, composto da un volume chiuso che costituisce il “cuore” dell’architettura, una geometria pura semi-trasparente, che nelle ore diurne riflette ciò che ha attorno e nelle ore notturne è invece luminosa.
Informazioni:

Parliamone ;-)