È cosa buona che tu esista! Alla ricerca di un nuovo umanesimo

Un Campo MIR – Movimento Internazionale Riconciliazione tra popoli. All’Eremo di Betania, Padenghe Sul Garda (BS) il 5 agosto 2022, alle ore 15:00, Laura Tussi e Fabrizio Cracolici parleranno della “tempesta perfetta” che sembra addensarsi sul nostro futuro, ma anche della speranza di un nuovo mondo possibile. 

Leggi tutto

Tamburi di guerra. Ma la pace è più forte

Intervista a Giorgio Cremaschi: il partito della pace, i guerrafondai, le spese militari, il rischio dell’uso dell’arma nucleare, i popoli oppressi, gli esiti del vertice di Madrid.

Leggi tutto

Da Trieste un forte NO ai porti nucleari

Il Golfo di Trieste ospita, in contrasto con il Trattato di Pace, due porti nucleari di transito, Trieste in Italia e Koper-Capodistria in Slovenia. Intervista a Alessandro Capuzzo del movimento antinucleare triestino al rientro dal Nuclear Ban Week di ICAN e dalla Conferenza degli Stati Parti del Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari.

Leggi tutto

A Vienna con il TPAN

A Vienna si tiene la conferenza delle parti per la revisione del trattato di proibizione delle armi nucleari – TPAN dove si farà il punto della situazione con gli Stati firmatari del TPAN e dove ICAN, la rete internazionale per l’abolizione degli ordigni di distruzione di massa nucleari partecipa come osservatore. Sarà una Nuclear Ban Week.

Leggi tutto

L’amore universale contro il grande conflitto

Strategie antiviolenza, anti-fanatismo e anti-fondamentalismo. La guerra deve essere dipanata nel suo acceso livello di conflittualità tra le parti con le trattative, tramite la diplomazia, con i corpi civili di pace, le ambasciate di pace della nonviolenza, le azioni nonviolente nei luoghi implicati, la difesa popolare nonviolenta.

Leggi tutto

Non c’è più tempo. Ripartiamo da Madre Terra

Quali azioni necessarie ed urgenti devono essere subito attivate per evitare la totale degenerazione ambientale della vita sulla terra? Alcune azioni immediate come il consumo consapevole e ragionato delle risorse possono rappresentare un punto di partenza.

Leggi tutto

La mondialità ambientalismo

(Riprendiamo dall’Agenzia internazionale Pressenza una intervista di Laura Tussi a Mario Salomone . L’intervista è stata ripresa anche da AgoràVox Italia, da

Leggi tutto

Libri contro l’odio e la violenza

Al Salone del libro di Torino, in programma dal 19 al 23 maggio al Lingotto fiere, presente anche Mimesis Edizioni. Con testi che invitano i lettori a riflettere sui grandi temi dei nostri tempi.

Leggi tutto

Noi non ci arruoliamo. Voci contro la guerra

La società civile si sta mobilitando con tutti i mezzi per creare un tessuto sociale consapevole dei rischi che tutti noi stiamo attraversando. Su Contropiano uno dei tanti incontri online che stanno lavorando in tal senso per costruire la pace. Resoconto di un dibattito.

Leggi tutto

Le mille voci del pacifismo e della nonviolenza a sostegno della proposta della “tregua pasquale” promossa da papa Francesco

Da Giancarla Codrignani a Antonella Litta, Alessandro Marescotti, Antonia Sani, Peppe Sini, Mao Valpiana e Padre Alex Zanotelli: le mille voci del pacifismo e della nonviolenza a sostegno della proposta della “tregua pasquale” promossa da papa Francesco.

Leggi tutto

Il maestro Bimbisvegli

Un maestro per fare scuola dal basso che fa rima con pace e nonviolenza. Intervista a Giampiero Monaca (maestro attivista che si ispira a Montessori, Don Milani, Freinet, Freire e molti altri illustri pedagogisti della storia dell’educazione) con il progetto @Bimbisvegli (motto: I bimbi che pensano in grande) a Serravalle d’Asti.

Leggi tutto

Daughter of Mother Earth: una canzone per gli attivisti

Nonostante i vari ostacoli, gli attivisti per l’ambiente continuano a lottare. Daughter of Mother Earth è una canzone dedicata a loro.

Leggi tutto

Un trattato bandisce le armi nucleari, ma la corsa alla bomba continua

Un webinar di PeaceLink con il professor Antonino Drago ha fatto una panoramica a 360 gradi sui maggiori trattati mondiali inerenti le politiche in materia di armamenti nucleari. Laura Tussi ha tenuto una relazione con al centro il trattato ONU che proibisce le armi nucleari, entrato in vigore il 22 gennaio 2021 al termine dei 90 giorni previsti dopo la 50esima ratifica.

Leggi tutto

Nobel e intellettuali partigiani della pace, ieri e oggi

Un appello di oltre 50 premi Nobel e diversi presidenti di accademie della scienza nazionali per la riduzione della spesa militare che, a livello globale, è quasi raddoppiata dal 2000 ad oggi, arrivando a sfiorare i duemila miliardi di dollari statunitensi l’anno. E l’Union of Concerned Scientist ha consegnato a Biden un appello a fermare la corsa alla guerra atomica. Si riallacciano così a una lunga tradizione di impegno di artisti e intellettuali impegnati nel movimento per la pace che nel secondo dopoguerra divenne un importante soggetto politico. Alcuni dei fondatori di questo movimento furono Picasso, Einstein, Matisse, Neruda e tra gli italiani Nenni, Vittorini, Guttuso, Quasimodo, Ginzburg, Einaudi e molti altri.

Leggi tutto

Europa, il diritto negato alla pace e al disarmo

In Italia e Germania: bombe nucleari B61-12 Nato nelle basi militari di Ghedi, Aviano e Buchel. Verso un coordinamento antinucleare europeo. L’obiettivo è di inserire la valutazione delle attività militari e belliche – e quindi il disarmo come soluzione al grave inquinamento da esse prodotte – negli accordi di Parigi sul clima. Perché pace e ambente sono strettamente legati.

Leggi tutto

Le donne contro la guerra

Nel secondo dopoguerra si rafforza un impegno contro la guerra sempre più rilevante e capillare. Il fascismo aveva educato le donne a fare i figli per la guerra; invece, le donne i figli devono farli per la pace e per un mondo migliore. La pace era una condizione per costruire il paese, ma anche per le donne, per poter avere un ruolo diverso in una società diversa.

Leggi tutto

Angelo Gaccione: il disarmo con Cassola e padre Turoldo

Intervista allo scrittore Angelo Gaccione, che da più di 50 anni si batte per il disarmo, la pace e la nonviolenza (è stato tra i fondatori della LDU – Lega Disarmo Unilaterale con Carlo Cassola). Come scrittore continua a occuparsene attraverso giornali, riviste, incontri pubblici.

Leggi tutto

Con il regime fascista il pacifismo doveva sparire

Il fascismo non nascose mai la sua natura e il suo volto bellicista. Mussolini, guerrafondaio da sempre, diceva: «Nel dilemma burro o cannoni, dilemma superlativamente idiota, noi abbiamo già fatto la nostra scelta: i cannoni». Storia e educazione alla pace, una bibliografia.

Leggi tutto

Julian Assange dimenticato da gran parte del mondo pacifista italiano

Per Assange, simbolo mondiale della libertà di stampa, l’Associazione PeaceLink – Telematica per la pace rilancia le petizioni a sostegno di Julian Assange, incriminato per aver rivelato i crimini di guerra degli Stati Uniti, a partire da Iraq e Afghanistan.

Leggi tutto