SOSTENIBILITÀ NEI MESTIERI E ARTI INTANGIBILI. Parte prima: LA MUSICA

Il Suono è vita. Fiumi di note per guidarci verso un futuro più armonioso e a basso impatto ambientale. 

Un concerto dell’Orchestra G.B. Polledro il 21 maggio al Conservatorio di Torino con il Trentennale della rivista .ECO Educazione Sostenibile

Leggi tutto

Narrazioni immaginifiche tra archeologia e tecnologia

Itinerari emozionali per una Archeologia invisibile (e sostenibile)

Leggi tutto

A 33 anni da Chernobyl. Nucleare civile. Le conseguenze di una scelta sbagliata

Ricordi in occasione della “Giornata del ricordo del disastro di Chernobyl”, ma anche l’attualità di una minaccia che continua ad incombere.

Leggi tutto

Riuso e creatività: le proprie mani all’opera

Inventare, appassionarsi e trovare tutto ciò che serve per dare forma a un’idea e realizzarla con le proprie mani: le tecniche del “fai da te”, da tutta Italia e dall’estero, in un salone molto speciale.

Leggi tutto

Il futuro rubato sotto gli occhi. I giovani hanno trovato un collante

“Dite di amare i vostri figli e gli state rubando il futuro sotto i loro occhi.” Greta Thunberg e milioni di giovani con lei mettono la società adulta di fronte alle sue responsabilità. Non è una favola “green”, è un ultimatum.

Leggi tutto

Le aree protette al XXX Congresso nazionale dell’INU: interessante presenza delle esperienze innovative della Calabria con i Parchi nazionali dell’Aspromonte e della Sila, la 10° area MaB Italiana.

Presentati anche il caso del Po in Piemonte, tra luci ed ombre, e l’interessante caso del Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’agri Lagonegrese in Basilicata.

Leggi tutto

Disuguaglianza e felicità collettiva, due termini inconciliabili

Ai margini dell’ambiente. Parliamo di classi sociali e di uguaglianza/disuguaglianza sociale. La società globale e locale è ben poco solidale, le associazioni di volontariato non sono in grado di fronteggiare, da sole, la povertà crescente e, quindi, di creare, da sole, spazi estesi di solidarietà sociale e cresce la frammentazione sociale. Ma la felicità o è collettiva o non è: non può essere felice chi è in preda al bisogno. Libri e convegni ne hanno discusso recentemente.

Leggi tutto

COME CONOSCERE PER GESTIRE (MEGLIO) IL TERRITORIO, AMANDO LA TERRA CHE SI ABITA

NASCE UN CASE HISTORY NEL TORINESE. UN CORSO DI FORMAZIONE INFORMALE ALLA CITTADINANZA ATTIVA.

Leggi tutto

Parliamo di inclusione. E di cosa vuol dire per l’educazione

Il grande rimescolamento di popoli e di tradizioni impone di trovare una “base comune” e questa base comune si trova nell’idea di “umanità” specificata in diversità che possono contrapporsi oppure includersi. Dipende da noi, dai modelli educativi cui sapremo dare vita nei prossimi decenni.
Ma quali possono essere i punti di partenza, al di là degli articolati di leggi e principi che stabiliscono unicamente le finalità da perseguire? Il problema è come fare inclusione, a esempio, nel concreto dei processi di formazione.

Leggi tutto

Se trent’anni vi sembran pochi!

Il 4 febbraio 1989 nasce in Piemonte, il Coordinamento nazionale delle aree protette italiane, e oggi le prospettive di futuro non sembrano aver raccolto quella eredità.

Leggi tutto

Al via il Master Capitale naturale ed Aree protette.

Il 31 gennaio scade il termine per iscriversi al master ideato da AIDAP con l’Universita di Roma.

Leggi tutto

Le Riserve della Biosfera in Italia. Hai una cartina?

Le carte stanno all’essenza del mondo come l’anatomia del cadavere sta alla sostanza vivente del cuore. Carl Ritter (1779-1859) Scarica

Leggi tutto

Karl Marx nel XXI secolo. Un classico sempre verde?

Il 2018 ha visto, tra le varie ricorrenze, il bicentenario della nascita di Karl Marx, filosofo che conduce la critica dell’economia politica e tematizza l’emancipazione umana dalla nuova schiavitù del capitale. Molte le iniziative e le conferenze nel 2018 (tra cui un filone di filosofi marxisti che studiano i rapporti tra l’opera di Marx, l’ecologia e l’ambiente) hanno ricordato il grande pensatore del XIX secolo e discusso sulla sua attualità nel XXI secolo, che vede la ricchezza mondiale concentrata nelle mani di pochissimi, i ceti medi che stanno scomparendo e una massa di poveri, stanziali e migranti, che va aumentando, giorno dopo giorno.

Il più recente dei convegni è stato a Prato proprio su “Karl Marx nel XXI secolo”, interrogandosi su cosa è morto e cosa è ancora vivo del suo pensiero. Ne pubblichiamo un’ampia sintesi.

Leggi tutto

Meraviglie della clorofilla, base della vita

Senza la clorofilla non ci sarebbe vita: ad ogni istante, infinite piccole molecole della clorofilla, di colore verde, permettono la combinazione dell’anidride carbonica dell’aria con l’acqua dell’aria e del suolo; con l’energia luminosa del Sole si formano così le molecole che diventeranno zuccheri, amido, cellulosa, proteine, grassi, eccetera. E la fotosintesi sottrare dall’atmosfera anidride carbonica e immette ossigeno. È un lavoro formidabile che la natura sa fare così bene, senza fatica e senza macchine, semplicemente esponendo le foglie verdi alla luce e all’energia irradiati dal Sole. La struttura della molecola fu studiata da Richard Willstätter (1872-1942) che per questo ottenne il premio Nobel per la chimica nel 1915, ma fu perseguitato perché ebreo.

Leggi tutto

L’Antropocene: tutto cominciò con la polvere da sparo

Una delle scoperte che hanno contribuito a modificare l’ambiente naturale e soprattutto i rapporti umani è stata quella della polvere da sparo. Il dominio coloniale, lo sviluppo di complessi apparati militari, la crescita dei costi con conseguente importanza della finanza per pagare le spese di guerra, la ricerca e lo sviluppo tecnologico asserviti a strumenti di morte e distruzione: tutto questo, se ebbe la sua impennata decisiva con la Rivoluzione industriale del XVIII secolo, cominciò in Europa tra il 1300 e il 1400, mettendo a frutto una scoperta cinese.

Leggi tutto

Due e.ruote nei Parchi

La mobilità elettrica per conoscere la natura nelle aree protette italiane.

Leggi tutto

Parliamo di democrazia: non ci può essere se la disuguaglianza cresce

Democrazia sotto esame, con l’aiuto di pensatori di oggi e del passato. Nel mondo globalizzato non si globalizzano i diritti, lo spirito critico declina e l’aumento delle disuguaglianze vanifica la possibilità di una vera democrazia. La democrazia moderna va ripensata ed è compito della scuola creare il cittadino democratico.

Leggi tutto

Manovra economica: ecco l’alternativa che potrebbe darci un territorio sicuro e un ambiente vivibile. Come trovare e spendere 38 miliardi senza sforare il deficit

Ferve il dibattito sulla manovra del Governo. Da 46 realtà della società civile arrivano 101 proposte per una vera manovra del cambiamento da 38 milioni di euro tra entrate e uscite, senza sforare il deficit. Mentre il cambiamento climatico incalza, aggravando un endemico dissesto idrogeologico del Belpaese, il Disegno di Legge di Bilancio in discussione riserva poco o niente alle politiche di prevenzione sismica e di dissesto idrogeologico. Solo per mettere in sicurezza la Calabria, ad esempio, occorrerebbero 4 miliardi di euro. Ma tutto l’Appennino, dalla Liguria alla punta dello stivale, è coinvolto dal problema, Campania, Basilicata e Calabria in modo particolare.

Leggi tutto

La bilancia di Al-Khazini e come scoprire le frodi

Biblioteche, scuole, università, osservatori astronomici, ospedali, farmacie: l’età d’oro del mondo islamico, tra il 700 e il 1300, vide un ricca produzione culturale e rapporti commerciali che spaziavano dall’Atlantico alla Cina e richiedevano anche un sofisticato sistema di lotta alle frodi. Tra i maggiori esperti, Al-Khazini, vissuto nella capitale dell’impero selgiuchide, che usava tra l’altro una bilancia precisa al milligrammo. La conoscenza di antiche civiltà e di lingue come l’arabo, il cinese, l’hindi ci può insegnare maggiore umiltà ed evitare errori politici.

Leggi tutto