Skip to main content

Bando Servizio Civile: sei posti per “Facilitare la transizione ecologica”

| Redazione

Tempo di lettura: 2 minuti

Bando Servizio Civile: sei posti per “Facilitare la transizione ecologica”

Aperto il Bando per la selezione di volontari e volontarie fra i 18 e i 28 anni che vogliono svolgere il Servizio Civile Universale negli ambiti di educazione e promozione ambientale e culturale.

L’Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro Onlus, che cura la rivista “.eco” e la rete WEEC (World Environmental Education Congress), mette a disposizione a Torino sei posti per promuovere una coscienza ambientale.

Domande online entro il 15 febbraio (attenzione: occorre avere lo SPID)

La sede nazionale dell’Istituto è presso la Casa dell’ambiente, corso Moncalieri 18, Torino

Tra i 59 progetti presentati dalla Città di Torino, “Facilitare la transizione ecologica”, promosso dalla nostra Onlus, è uno tra quelli inseriti nel programma “Dal dire al fare: conoscere, riconoscere e proteggere l’ambiente”. Sei i posti disponibili.

Il progetto propone delle attività di sensibilizzazione, studio e  informazione che possano favorire la crescita dell’impegno ambientale e l’adozione di comportamenti utili allo “sviluppo sostenibile del pianeta”.

I giovani che parteciperanno al progetto avranno numerose opportunità formative e per fare esperienza nel campo dell’educazione e della comunicazione ambientale: collaboreranno alle iniziative dell’ente e alle azioni di supporto a progetti quali la Summer School annuale, contribuiranno allo sviluppo di una rete di organizzazioni attive nel settore e alle attività della “Casa dell’ambiente”, potranno cimentarsi con la comunicazione ambientale grazie ai vari canali web e ai social media dell’Istituto e alle testate periodiche.

Al centro di attività di rilevo nazionale e internazionale

L’Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro, la Onlus nata nel 1982 che dal 1989 pubblica “.eco”, seguita poi da “il Pianeta azzurro” e “Culture della sostenibilità”, è sede del Segretariato internazionale della rete mondiale di educazione ambientale (WEEC Network) e cura anche la rete WEEC Italia. A Torino, sede centrale dell’organizzazione, gestisce la Casa dell’Ambiente, dove si svolgerà il servizio.

I requisiti specifici per presentare domanda per una delle sei posizioni disponibili sono un’età compresa tra i 18 e 29 anni non compiuti (dunque con una età fino a 28 anni e 364 giorni) e il Diploma di Scuola Secondaria di II Grado, oltre a quelli generali del Bando, verificabili qui.

L’orario di servizio è di 25 ore settimanali per 12 mesi (1.125 ore totali retribuite). L’avvio del servizio è previsto entro il 30 settembre 2021.

Domanda online tramite SPID, entro il 15 febbraio

ATTENZIONE!!! Anche quest’anno la domanda si presenta esclusivamente sulla piattaforma digitale nazionale (DOL), a cui bisogna accedere tramite SPID. Per chi non disponesse già di questo mezzo di autenticazione, consigliamo di attivarlo quanto prima, date le tempistiche di attivazione. La scadenza per presentare la domanda online è il 15 febbraio 2021 alle ore 14.

La selezione avverrà in base ai titoli di studio e a un colloquio sulle motivazioni e propensioni alle tematiche ambientali.

Per maggiori informazioni contattare direttamente l’Istituto (tel. 011 4366522, cell. 3926143113, e-mail segreteria@schole.it) o fare riferimento al sito web del Comune di Torino, dove è possibile visionare questo progetto e tutti gli altri 58 presentati, in ordine alfabetico per ente proponente, e tutte le informazioni sullo SCU e sulle modalità di candidatura.

Mercoledì 13 gennaio 2021, alle ore 18.00 è previsto un incontro di presentazione generale, organizzato in collaborazione con InformaGiovani della Città di Torino. Invece, in data 21 gennaio 2021, alle ore 17.00, verrà approfondito questo progetto da rappresentanti dell’ente.