Skip to main content

Persone, pianeta e partecipazione: la staffetta WEEC 2023 ai blocchi di partenza

| Redazione

Tempo di lettura: 2 minuti

La protezione dell’ambiente e della natura passa per l’impegno collettivo: la partecipazione al centro della Staffetta 2023 della rete nazionale WEEC. Proposte entro il 31 maggio. Cerchiamo esperienze di difesa o riqualificazione di beni comuni in cui l’iniziativa “dal basso” è determinante: raccolte fondi, azioni riuscite grazie al volontariato e alla comunità, iniziative di “citizen science” o di sensibilizzazione, …

(Nell’immagine di apertura, le staffette del 2021 e 2022)

Dopo la Staffetta per il clima del 2021 e la Staffetta per la biodiversità del 2022, quest’anno la Rete WEEC Italia lancia la “Staffetta delle P”: “P” come partecipazione e impegno collettivo a inventare e costruire il futuro del Pianeta come progetto comune, grazie al quale tante iniziative di protezione dell’ambiente e della natura fioriscono (P come Persone e Pianeta, appunto). Quattro “P” che disegnano un quadrifoglio portafortuna.

Può essere un bosco acquistato grazie a una raccolta fondi, uno spazio urbano adottato e riqualificato dagli abitanti del quartiere, una scuola che diventa “verde” grazie all’impegno di insegnanti, studenti, personale non docente e famiglie, un nido di specie minacciata protetto da volontari, una campagna di sensibilizzazione basata sul coinvolgimento dei cittadini, una attività di “citizen science”, un “flash mob”, una biciclettata eco-equo solidale o una delle tantissime iniziative “dal basso” che costellano l’Italia. L’importante, come detto, è che la chiave sia la partecipazione.

Come funziona la staffetta

La staffetta è virtuale: una serie di dirette web che (dopo essere state trasmesse sui canali social della rete) andranno a comporre una playlist sul canale YouTube WeecnetworkTV (vedi qui la playlist della Staffetta per la biodiversità).

“.eco”, testimone della Staffetta per il clima 2021, partita a marzo da Palermo, arriva nelle mani di Tomaso Colombo a Parco Nord Milano.

L’ideale testimone che passerà di mano in mano sarà una copia di “.eco”, dal 1989 la voce non profit dell’educazione ambientale italiana.

Saranno le realtà che hanno iniziative ed esperienze di impegno ambientale partecipato a gestire direttamente le loro dirette, di cui la segreteria della rete curerà la trasmissione online e il rilancio su tutti i canali WEEC.

Per partecipare alla “Staffetta delle P” bisogna candidare una esperienza entro il 31 maggio compilando il seguente form.

Per maggiori informazioni (adesioni entro il 31 maggio):

Segretariato Rete WEEC Italia, segreteria@weecnetwork.it