Fare entrare i bambini nella tana dell’orso

C’è chi gli orsi li uccide o li imprigiona e chi ne fa un simbolo di rigenerazione delle comunità intorno a una idea di futuro. Creare la società che vogliamo, decidere se la cultura è importante, se merita un’attenzione in più sta a noi. Contribuire a un progetto anche distante geograficamente da noi è un modo per agire in prima persona a favore della cultura e della valorizzazione del territorio. Come fa ad esempio la rete WEEC per stimolare la partecipazione, creare la comunità, condividere le opportunità.

Leggi tutto

Nessuna pena di morte, nemmeno per gli orsi

Non ha senso uccidere l’orsa JJ4. Se un essere umano e, in quanto tale, pensante – indipendentemente dal come e che cosa pensa – ne uccide un altro la pena da infliggergli è costituita da anni di carcere e arriva sino all’ergastolo (fortunatamente in Italia non esiste la pena di morte). Nel rapporto tra animali umani e animali non umani e non pensanti non possiamo usare due pesi e due misure. Come nessuno dovrebbe entrare in casa d’altri senza chiedere permesso.

Leggi tutto