Rappresentazioni sociali e green economy

Si terrà a Brescia il 23-24 settembre il Convegno Nazionale dei Sociologi dell’Ambiente “Di fronte ai rischi ambientali: rappresentazioni sociali e green economy”, un’occasione per discutere sulla trasformazione dei rapporti tra ambiente e società.

Il convegno di Brescia, l’ottavo di una serie di incontri avviati nel 1996, vuole contribuire a mettere a tema lo stato dell’arte sugli aspetti sociali della produzione, della trasformazione, del consumo e del finanziamento delle attività green.

Negli ultimi anni l’aumento della consapevolezza dello stato in cui riversano le risorse naturali ha inciso sul comportamento degli attori sociali, in particolare di quelli economici. Lo svilupparsi di una “coscienza ambientale” nella società  ha portato il consumatore a scegliere prodotti meno inquinanti e le aziende a valutare l’impatto ambientale  legato ai propri cicli di produzione. Molte imprese, infatti, hanno cercato di riqualificare le attività tradizionali secondo modalità più sostenibili dando vita a nuove figure professionali (alle nuove “professioni verdi” .eco ha dedicato il workshop  IMAGE, incontri sul management della green economy, svoltosi a Torino il 27-28 maggio).

Tuttavia, molto può essere ancora fatto perché questa svolta dei processi economici diventi il nuovo volto dell’economia italiana e mondiale.

Durante il convegno, verrà affrontato anche il ruolo che gli enti pubblici dovrebbero avere nel promuovere la salvaguardia dell’ambiente da parte di produttori e consumatori di beni e di servizi, così da tradurre quella che fino ad oggi è stata una tendenza green in una rappresentazione sociale condivisa.

Leggi il programma

M.L.A.

29 luglio 2011

 

Parliamone ;-)