Risate bestiali. Il quarto appuntamento di Stand up ecology apre il 2024 di Casa dell’Ambiente

Casa dell’ambiente ricomincia la stagione di eventi con il quarto appuntamento di “Stand Up ecology” che si focalizzerà sulla relazione uomo-animale. L’evento, ospitato al Magazzino sul Po, il 17 gennaio 2024, affronterà in chiave umoristica la fragilità degli animali nel mondo contemporaneo, inclusi quelli vittime di bracconaggio e sfruttati intensivamente. Con la partecipazione di comici di rilievo, l’iniziativa mira a coinvolgere il pubblico nella riflessione sulla relazione tra umanità e mondo animale, offrendo una combinazione di comicità e riflessione

Casa dell’Ambiente inaugura la nuova stagione di eventi con Stand Up Ecology: focus sulla relazione essere umano-animale

Nuovo anno, nuova stagione di eventi: Casa dell’Ambiente torna nel 2024 con il quarto appuntamento di Stand up ecology, ospitato dal circolo ARCI Magazzino sul Po, punto d’incontro incorniciato dai Murazzi e vigilato dalla Gran Madre.

L’evento, a offerta libera, volto a sensibilizzare sulle relazioni tra uomo e natura è in programma il  17 gennaio 2024, alle ore 20.00.

Mondo animale protagonista della quarta puntata

La grandezza e il progresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.
Mahatma Gandhi

Dopo aver esplorato le tematiche legate alla sostenibilità, all’acqua e agli alberi , l’attenzione si sposta ora su un tema più che attuale: gli (altri) animali, o meglio il rapporto che noi umani abbiamo con loro. Sebbene apparentemente semplice, il mondo animale è intriso di problematiche e questioni delicate che meritano una riflessione approfondita.

Al centro della serata ci sarà la fragilità degli animali non umani nel mondo contemporaneo, sia quelli vittime di bracconaggio e caccia, che quelli sfruttati in maniera intensiva. Un’attenzione particolare verrà dedicata anche ai nostri amati animali domestici, fedeli compagni che condividono ogni istante della nostra vita.

Esseri umani nel regno animale: unico pensiero critico e responsabilità etica

Nella vastità del regno animale (di cui facciamo parte), noi esseri umani occupiamo una posizione unica e distintiva. La nostra appartenenza a questo regno non solo ci collega agli altri organismi viventi, ma ci attribuisce anche una responsabilità peculiare. Dotati di un cervello altamente sviluppato e di una straordinaria capacità di adattamento, abbiamo la possibilità di influenzare profondamente l’ambiente che ci circonda. La nostra capacità di pensiero critico è uno strumento potente che ci permette di comprendere il mondo, riflettere sulle nostre azioni e sviluppare una consapevolezza etica. Questo dono ci rende non solo parte integrante del regno animale, ma anche custodi del nostro pianeta.

La nostra capacità di adattamento, se usata saggiamente, può contribuire alla sopravvivenza e al benessere non solo della nostra specie, ma anche di tutte le forme di vita che condividono con noi questo straordinario ecosistema. Dunque, mentre esploriamo le profondità della nostra connessione con gli altri esseri viventi, dobbiamo anche riconoscere la responsabilità intrinseca che questa connessione comporta.

Siamo chiamati a proteggere e preservare la diversità biologica del nostro pianeta, a considerare l’impatto delle nostre azioni sull’ambiente e a sviluppare un approccio etico nei confronti degli altri abitanti del regno animale. la nostra unicità nel regno animale ci offre l’opportunità di guidare con saggezza il destino del nostro pianeta. La consapevolezza della nostra interconnessione e della nostra responsabilità ci invita a coltivare un profondo rispetto per tutte le forme di vita, affinché possiamo coesistere in armonia con il regno animale e preservare il delicato equilibrio dell’ecosistema terrestre.

Tutti gli animali diffidano dell’uomo, e non hanno tutti i torti, ma quando sono sicuri che non vuol fargli del male, la loro fiducia diventa così grande che bisogna essere più che barbari per abusarne.
Jean-Jacques Rousseau

Squadra che vince non si cambia

Lo spettacolo si propone di affrontare queste tematiche in chiave umoristica, stimolando il pubblico a sviluppare una nuova consapevolezza attraverso il sorriso e fornendo chiavi di lettura differenti. Ad orchestrare la serata sarà Angelo Cosi, presentatore abituale di Stand Up Ecology. Sul palco si alterneranno anche Elena Lia Ascione, Igno, Federico Sanfrancesco ed Emiliano Ippolito, comici che hanno già contribuito al successo delle serate precedenti e che, agli occhi del pubblico, rappresentano ormai amici da ascoltare in compagnia di una birra.

La combinazione di comicità e riflessione, con l’ausilio di talentuosi comici, promette di rendere l’evento non solo divertente ma anche informativo. La risata, infatti, assume il ruolo di potente veicolo per trasmettere messaggi significativi e promuovere una riflessione consapevole sulla relazione tra l’umanità e il mondo animale.

In attesa dell’apertura delle porte del Magazzino sul Po, si auspica che il pubblico possa apprezzare non solo l’umorismo raffinato degli artisti, ma anche l’opportunità di approfondire tematiche di fondamentale importanza per il nostro rapporto con il regno animale.

Non perdete l’occasione di venire, prenotate il vostro biglietto gratuito tramite https://www.eventbrite.it/e/biglietti-stand-up-ecology-795205108887?aff=ebdshpsearchautocomplete&keep_tld=1.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
".eco" dal 1989 è la rivista non profit italiana di riferimento per l'educazione ambientale e l'educazione sostenibile, che è la coerenza e sinergia di tutti gli aspetti dei sistemi e processi educativi: educazione sostenibile significa ecologia delle strutture fisiche, degli ordinamenti, dei contenuti, degli obiettivi e dei metodi educativi.

Redazione

".eco" dal 1989 è la rivista non profit italiana di riferimento per l'educazione ambientale e l'educazione sostenibile, che è la coerenza e sinergia di tutti gli aspetti dei sistemi e processi educativi: educazione sostenibile significa ecologia delle strutture fisiche, degli ordinamenti, dei contenuti, degli obiettivi e dei metodi educativi.

Redazione has 1770 posts and counting. See all posts by Redazione

Parliamone ;-)