AmbientAzione, scopri il progetto “Costruire e comunicare la transizione ecologica”

Sei posti per fare esperienza di rete nazionale e internazionale al servizio della cultura dell’ambiente.  Aperto il nuovo bando per il Servizio Civile Universale, un’opportunità rivolta a 52.236 giovani volontari compresi tra i 18 e i 28 anni. La Rete italiana e mondiale di educazione ambientale, punto di riferimento nella promozione della cultura della sostenibilità, apre le iscrizioni per il progetto AmbientAzione, inserito nel servizio civile per l’anno 2024/25. L’iscrizione è possibile (online) fino alle 14:00 del 15 febbraio.

Sei posti disponibili a Torino. L’Istituto per l’Ambiente e l’Educazione Scholé Futuro-WEEC Network invita alla partecipazione al progetto di servizio civile universale 

L’Istituto per l’Ambiente e l’Educazione-WEEC Network, punto di riferimento nella promozione della cultura della sostenibilità e dell’educazione ambientale in Italia, apre le iscrizioni per sei posti a Torino nel progetto AmbientAzione, inserito nel servizio civile per l’anno 2024/25. L’iscrizione è possibile fino alle 14:00 del 15 febbraio 2024. 

Da oltre 40 anni, l’Istituto Scholé Futuro lavora per costruire una cultura della sostenibilità. La sua sede nazionale a Torino coordina la Rete WEEC, un network nazionale e internazionale di persone e associazioni, enti pubblici e privati.

Impegno concreto per la sostenibilità

Torino, con i suoi 860.000 abitanti e 110.000 giovani, deve affrontare le sfide di una transizione ecologica che tarda ad arrivare. La città è chiamata a rispondere a problematiche cruciali come il consumo di suolo, l’edilizia sostenibile, la mobilità verde e la gestione delle risorse idriche.

I dati del Copernicus Climate Change Service rivelano che l’Europa ha appena registrato il terzo gennaio più caldo di sempre. Le città, tra cui Torino, subiscono temperature più elevate rispetto alle zone rurali, con gravi conseguenze sulla salute umana. Attivisti e delegati di piccoli Paesi hanno dimostrato che il cambiamento può provenire “dal basso”. La connessione con la natura e l’educazione ambientale sono le chiavi per affrontare le sfide ecologiche locali e globali.

AmbientAzione: costruire e comunicare la transizione ecologica

Il progetto AmbientAzione mira a coinvolgere giovani e cittadini torinesi in un percorso di eventi educativi sulla sostenibilità ambientale. Il progetto, che si svolge presso la sede nazionale e internazionale della Rete WEEC, punta a costruire una comunità consapevole e attiva, agendo sul territorio nazionale e internazionale.

Obiettivi specifici

Gli obiettivi del progetto sono chiari e allineati con l’Agenda ONU 2030:

  1. Educazione di qualità e sostenibile: Garantire che entro il 2030 tutti acquisiscano la conoscenza necessaria per promuovere lo sviluppo sostenibile.
  2. Combattere i cambiamenti climatici: Migliorare la sensibilizzazione e la capacità umana per mitigare il cambiamento climatico.

Macroazioni per una transizione efficace

  1. Consolidare la Rete WEEC:
    • Aggiornamento dei contatti delle associazioni nel database.
    • Contatto e coinvolgimento di nuove realtà ambientali.
    • Organizzazione di eventi online per favorire la collaborazione.
  2. Ampliare la Rete WEEC Italia:
    • Ricerca e consolidamento di legami con nuove associazioni.
    • Creazione di nuove sedi regionali.
    • Riunioni regolari e invio di questionari.
  3. Eventi di rete sulla sostenibilità:
    • Coordinamento del congresso internazionale 2026.
    • Organizzazione di Scuole WEEC e del Festival delle realtà ambientali.
    • Pianificazione, organizzazione, e supporto logistico durante gli eventi.
  4. Percorsi formativi per giovani attivisti:
    • Individuazione e contatto con docenti.
    • Pianificazione e organizzazione di corsi.
    • Registrazione e partecipazione attiva ai corsi.
  5. Materiali digitali e podcast:
    • Creazione di podcast su temi ambientali.
    • Divulgazione di contenuti dell’archivio storico.
    • Redazione di articoli per siti web e piattaforme social.
  6. Eventi presso Casa dell’ambiente:
    • Programmazione di eventi.
    • Organizzazione, logistica e restituzione post-evento.
  7. Online community per giovani attivisti:
    • Ricerca e creazione di una community.
    • Organizzazione di eventi di lancio e successivi.
    • Restituzione degli eventi tramite siti web e riviste cartacee.

Partecipa e contribuisci al cambiamento

Se sei un/una giovane interessato/a a contribuire alla divulgazione dell’educazione ambientale, prendi parte al progetto AmbientAzione. Unisciti a questa opportunità per imparare, condividere e costruire un futuro sostenibile per tutti. La tua partecipazione può fare la differenza.

Per ulteriori informazioni leggi la scheda di sintesi del progetto.

Fai parte del cambiamento, partecipa ad AmbientAzione e contribuisci a costruire un mondo più sostenibile per le generazioni future.

Il 27 dicembre 2023 è stato varato il nuovo bando per il Servizio Civile Universale, un’opportunità rivolta a 52.236 giovani volontari compresi tra i 18 e i 28 anni. La finestra temporale per la presentazione delle domande è fissata entro le ore 14:00 del 15 febbraio 2024, e il mezzo esclusivo per farlo è la piattaforma Domanda Online (DOL).

Al termine del periodo di presentazione delle domande, coloro che si sono candidati saranno sottoposti a un colloquio di selezione specifico per il progetto prescelto.

I dettagli sul calendario delle selezioni saranno resi disponibili in questa pagina alla chiusura del bando. Le date dei colloqui per ciascuna sede di progetto saranno pubblicate almeno 10 giorni prima della data di convocazione. Questo assicurerà una trasparenza e una preparazione ottimali per tutti i partecipanti interessati a contribuire attivamente ai progetti proposti.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
".eco" dal 1989 è la rivista non profit italiana di riferimento per l'educazione ambientale e l'educazione sostenibile, che è la coerenza e sinergia di tutti gli aspetti dei sistemi e processi educativi: educazione sostenibile significa ecologia delle strutture fisiche, degli ordinamenti, dei contenuti, degli obiettivi e dei metodi educativi.

Redazione

".eco" dal 1989 è la rivista non profit italiana di riferimento per l'educazione ambientale e l'educazione sostenibile, che è la coerenza e sinergia di tutti gli aspetti dei sistemi e processi educativi: educazione sostenibile significa ecologia delle strutture fisiche, degli ordinamenti, dei contenuti, degli obiettivi e dei metodi educativi.

Redazione has 1770 posts and counting. See all posts by Redazione

Parliamone ;-)