Se diventa rassicurante non andare a scuola

“A che serve avere le mani pulite se poi si tengono in tasca?”, diceva don Milani. Di fronte al disastro educativo, siamo tutti chiamati a progettare e difendere il futuro. Una pandemia depressiva che si aggiunge alla pandemia, il fallimento di una nuova didattica calata in modalità vecchie, la crescita delle dispersione scolastica e dell’esercito di quanti “disimparano”: chi si assume la responsabilità di correggere la situazione?

Leggi tutto