Fundraising sostenibile. Arriva il riciclo anche negli slogan

Qui sotto trovi una serie di immagini che avevamo usato lo scorso anno per promuovere la scelta della destinazione del cinque per mille a favore della nostra Onlus, che sostiene un notevole sforzo di costruzione e diffusione della cultura dell’ambiente e della sostenibilità.

Si tratta di strumenti come “.eco”, entrato nel suo trentatreesimo ano di vita (la fondazione risale al 1989) e storico riferimento per l’educazione ambientale nel nostro paese, l’area di attività e iniziative dedicate al mondo dell’acqua (“il Pianeta azzurro”, nato nel 2003, la Collana del faro, il Blue Prize, il premio a tesi di laurea e tanto altro ancora) e “Culture della sostenibilità” (rivista scientifica fondata nel 2007 e cresciuta da qualche anno anche grazie al forte supporto della Cattedra UNESCO dell’Università di Torino in Sviluppo sostenibile).

WEEC: una rete internazionale, una comunità italiana in crescita

C’è il difficile e complesso compito di gestire il segretariato internazionale permanente che cura i congressi mondiali, unici nel loro genere (i WEEC, World environmental education congress – l’undicesimo si terrà dal 14 al 18 marzo 2022 a Praga). C’è una vivace Rete WEEC Italia, cui abbiamo iniziato a dare vita nel 2013, con incontri nazionali, summer school (quest’anno dal 27 al 31 agosto) e tanto altro (come, in corso, una Staffetta per il clima che partita a marzo da Palermo arriverà a Milano per la pre-COP26, dopo avere attraversato 14 regioni con 26 eventi).

In cinque minuti diventare ecoattivista digitale

Tutto questo costa e viene realizzato, con pochi mezzi, grazie a una mole immensa di impegno generoso e volontario di centinaia di persone: responsabili, collaboratori delle riviste (su carta e online), formatori, organizzatori di eventi, ecc.

Per questo è importante associarsi o abbonarsi, fare donazioni (anche piccole), stare all’occhio quando lanciamo un crowdfunding e poi… E poi c’è un mezzo che conoscerai, il cinque per mille, che non ti costa nulla, perché serve a ripartire tra una platea di centinaia di migliaia di beneficiari le somme stanziate dallo Stato.

Scegliere la destinazione è gratis per il contribuente, per il beneficiario è una piccola tessera che rende più colorato il mosaico della sua attività.

In cinque minuti puoi diventare ecoattivista digitale, scaricando le immagini qui sotto e usandole per convincere chi conosci a sostenere il nostro impegno per l’ambiente. e in molto meno tempo puoi condividere gli articoli di questo sito e i post sui nostri social media. Con un po’ più di tempo, puoi mandarci notizie, commenti, foto, vignette, ecc.

Scarica e condividi le immagini della campagna per il 5×1000 all’ambiente

Scarica e condividi le immagini della campagna per il 5×1000 all’ambiente

Parliamone ;-)