Élites, competenza, democrazia e opinione pubblica. Proposte per un identikit del riformatore del XXI secolo

Si scrive élite, si legge tecnocrate: “élite” è la parola del momento, per lo meno nel nostro paese. Ma, nel mondo della catastrofe climatica, dell’inquinamento ambientale, delle pandemie virali, la critica della società viene anche, se non soprattutto, dalle scienze naturali, dal mondo dell’ecologia. Occorre quindi una opinione pubblica ben (in)formata per decidere del bene pubblico e per controllare le “élite della competenza”. Il sistema formativo è attualmente in grado, in Italia, di preparare convenientemente una simile opinione pubblica?

Leggi tutto

“Costruire l’uguaglianza, liberare le differenze”, il nostro motto

Perché il mondo delle realtà educative ha a che fare con l’uguaglianza e la differenza, con la giustizia e con la libertà. L’azione educativa – specie quella che vuole promuovere “sostenibilità”, vero benessere e valori di solidarietà e di pace – è, o dovrebbe essere, un’azione emancipatrice e inclusiva, forza creatrice di una società “polifonica”. Proposte per una “educazione in transizione”.

Leggi tutto

L’era della suscettibilità esagerata e dannosa. Lo sport di massa di chiedere la testa di qualcuno

L’era della suscettibilità

Guia Soncini

Cultura e Politica

Marsilio, Venezia, 2021

Pag. 191, euro 17

Leggi tutto

Una comunità (europea) fondata su valori

Unione Europea: identità comune e istituzioni liberaldemocratiche. Nel continente più bellicoso, forse, dell’intero mondo e nel luogo in cui i diritti dell’uomo sono stati più scientificamente violati, la storia dell’integrazione europea è stata storia dell’affermazione della pace e dei diritti. Ma la pandemia ha mostrato le criticità istituzionali, di identità e di reagire a una situazione emergenziale.

Le democrazie occidentali sono colpite da una “crisi neo-oligarchica”. Occorrerebbe il coraggio di dare reali poteri al parlamento europeo. E una “demopedia”, ovvero percorsi formativi dell’opinione pubblica affidata a una rete di soggetti che pensino politicamente l’ambientalismo e la sostenibilità sociale come temi di base per l’Unione Europea.

Leggi tutto

Educazione, Resilienza, Democrazia: la Rete WEEC ne discute a Cagliari

A Cagliari (6-8 giugno) si svolge la First International Conference Education and Post-Democracy, prima conferenza internazionale della rivista “Scuola democratica”. Una sessione su “Educazione, Resilienza, Democrazia” in ambito WEEC, dalla riflessione fatta nel corso della Summer school 2018, nell’officina delle idee su “Fragilità e resilienza”, e da una recensione su “.eco” al libro di Patrizia Garista.

Leggi tutto

Parliamo di democrazia: non ci può essere se la disuguaglianza cresce

Democrazia sotto esame, con l’aiuto di pensatori di oggi e del passato. Nel mondo globalizzato non si globalizzano i diritti, lo spirito critico declina e l’aumento delle disuguaglianze vanifica la possibilità di una vera democrazia. La democrazia moderna va ripensata ed è compito della scuola creare il cittadino democratico.

Leggi tutto

Populismo e Stato sociale

In Italia solo 3 euro su 100 di prestazioni sociali vanno al 10 per cento più povero della popolazione. Un nuovo saggio di Tito Boeri: il populismo come ombra dei difetti della democrazia che vanno rimossi nell’interesse stesso della democrazia

Leggi tutto