La pandemia vista attraverso gli occhi degli educatori ambientali: un’esperienza siciliana

L’emergenza da Covid-19 vista dalla cooperativa Palma Nana di Palermo. Nonostante le grosse difficoltà iniziali ha preso il sopravvento la voglia di fare.
Intervista a Fabrizio Giacalone.

Un questionario per condividere le esperienze
Quella di Palma Nana e di Fabrizio Giacalone non è che una tra le tante realtà legate all’educazione ambientale toccate sensibilmente dall’avvento della pandemia. La rivista “.eco” e la rete WEEC Italia (World Environmental Education Congress) hanno promosso un’inchiesta su tutto il territorio nazionale per conoscere e raccontare le difficoltà riscontrate e le strategie adottate per il futuro da parte di chi svolge o commissiona attività di educazione ambientale.
Vuoi condividere con noi la tua esperienza? Clicca qui per rispondere al questionario online!

Leggi tutto

Il lusso della giovinezza

l lusso della giovinezza

Gaetano Savatteri

Noir

Sellerio Palermo

2020

Pag. 245 euro 14

 

Leggi tutto

Piromani e/o incendiari? Il fuoco nemico in Sicilia

Un fine settimana che non si dimenticherà facilmente per l’isola della Sicilia. Le zone di Cefalù, Lascari, la zona di Monreale, le Madonìe sono in preda alle fiamme.

Roghi disseminati qua e là che arrivano anche a toccare i centri abitati e, addirittura, il capoluogo. Certo, i roghi di questa funesta metà di giugno del 2016 sono stati alimentati dallo scirocco e dalle temperature bollenti; però, è pur vero che pensare all’autocombustione in sincronia in vari luoghi è pensare in modo improbabile: la matematica, secondo il calcolo delle probabilità sembra escluderlo. Sarebbe più facile fare un numero a caso e sentirsi rispondere da una persona conosciuta. Neppure possiamo pensare ai marziani o agli UFO, a fenomeni misteriosi di campi magnetici.

I roghi sono dolosi.

Leggi tutto